Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

Napoli, 17 ottobre 2021 - Servono 81' al Napoli per risolvere la pratica Torino dopo complicazioni di ogni tipo (ennesimo rigore fallito da Insigne, gol annullato a Di Lorenzo e palo di Lozano): l'impresa riesce a Osimhen, che di testa di fatto trasforma un pallone sporco nell'ottava vittoria degli azzurri in altrettante partite di campionato. Con tanti saluti al Milan, che ieri si era appropriato momentaneamente della vetta della classifica battendo in rimonta il Verona.

Serie A, giornata live: Napoli-Torino 1-0. Risultati e classifica

Primo tempo

 
Il primo guizzo del Napoli arriva al 10', quando Di Lorenzo lancia Osimhen, la cui conclusione esce di un soffio: dopo 10' il nigeriano, piazzato all'altezza del secondo palo, di testa sciupa clamorosamente un bel cross morbido proveniente dalla zolla di pertinenza di Di Lorenzo. Quest'ultimo al 25', sugli sviluppi di un piazzato, viene steso in area da Kone: Sacchi assegna un rigore che sarà poi fallito da Insigne, al secondo errore di fila dal dischetto dopo quello di Firenze. Bravo nell'occasione Milinkovic-Savic, imitato sull'altro fronte al 29' dal collega Ospina, attento sulla botta dalla distanza di Brekalo. Al 38' gli azzurri tornano pericolosi con Koulibaly, che viene servito da Zambo Anguissa ma, da ottima posizione e in perfetta solitudine, centra in pieno il portiere ospite. Nel finale della prima frazione, un po' a sorpresa, i rimpianti sono tutti del Torino, che sciupa clamorosamente un paio di ripartenze molto interessanti maturate a causa di uno sbilanciamento eccessivo da parte del Napoli.

Secondo tempo

 
L'incantesimo per gli azzurri sembra rompersi al 56', quando Di Lorenzo incorna in rete una punizione dalla sinistra di Mario Rui: il VAR tuttavia segnala un fuorigioco dell'ex Empoli che vanifica il gol e la gioia del Maradona. Il Napoli insiste e al 63' è il palo a dire di no al neo entrato Lozano (fuori Politano), che con un destro a incrociare aveva provato a trasformare in oro una bella giocata di Osimhen: sul prosieguo dell'azione non riesce il tap-in a Zambo Anguissa. Sul ribaltamento è il Torino a sfiorare la rete con il solito Brekalo, pescato da Linetty: Ospina è a dir poco provvidenziale sulla botta da distanza ravvicinata. Il croato è on fire e al 69' spaventa ancora il Maradona sparando alle stelle un cross dalla destra di Singo. L'impianto di Fuorigrotta può tirare un sospiro di sollievo all'81', quando Osimhen si avventa con la testa su un pallone rimpallato e firma il punto del definitivo 1-0.

Leggi anche - Udinese-Bologna 1-1: Beto replica a Barrow