Giovanni Di Lorenzo (Ansa)
Giovanni Di Lorenzo (Ansa)

Napoli, 29 febbraio 2020 - E' firmata dalla coppia Manolas-Di Lorenzo la terza vittoria di fila del Napoli, che continua la sua scalata verso le zone nobili della classifica e soprattutto certifica la crisi nera del Torino, alla sesta sconfitta consecutiva nonostante il gol della bandiera firmato da Edera in pieno recupero. Ai musi lunghi in casa granata fanno da contraltare i sorrisi degli azzurri, letteralmente rigenerati dalla cura Gattuso e adesso finalmente convincenti anche tra le mura amiche.

LA SBLOCCA MANOLAS - E' del Torino la prima occasione del match: Ansaldi crossa, Ospina esce a vuoto e De Silvestri prova ad approfittarne con un tap-in respinto però dal muro azzurro piazzato quasi sulla linea. Il Napoli cresce di intensità e risponde al 9' con un mancino da fuori di Milik dopo uno scambio con Fabian Ruiz, ma il minuto buono è il 19': Insigne si incarica della battuta di una punizione dalla destra e arma l'incornata vincente di Manolas. Al 24' è lo stesso capitano a poter chiudere i conti dopo aver intercettato un retropassaggio di Ansaldi diretto a Sirigu, ma colpisce male la sfera e grazia i granata. Sempre il numero 24 prova a rifarsi al 30' con un colpo acrobatico al volo su torre di Milik, ma il portiere ospite si rifugia in angolo con un gran riflesso. A ridosso del duplice fischio il protagonista diventa proprio il bomber polacco, che colpisce di testa senza troppa forza un cross proveniente da sinistra, trovando solo la parte alta della traversa.

DI LORENZO CHIUDE, EDERA RIAPRE - Il Napoli insiste anche nel secondo tempo e il protagonista è ancora Milik, che riceve da Insigne e calcia, trovando la deviazione quasi vincente di Nkoulou. Poco dopo il capitano serve l'altro polacco Zielinski, che col mancino non va lontano dal bersaglio grosso. I ritmi calano, ma al 73' Politano premia l'inserimento di Di Lorenzo, ipnotizzato da Sirigu: quest'ultimo al 76' è quasi beffato dall'ex Inter, che da posizione defilata trova solo l'esterno della rete. La rete, quella vera, arriva all'82', quando Di Lorenzo, servito dal neo entrato Mertens, sbuca alle spalle di Rincon e insacca. Gli azzurri rifiatano e in pieno recupero subiscono a sorpresa il gol del Torino: il marcatore è Edera, che di testa capitalizza il cross di Ansaldi. Il sussulto dei granata dura troppo poco per spezzare un incantesimo che ora parla di 6 ko consecutivi: umore opposto in casa Napoli, con l'Europa che, in attesa del recupero delle altre partite, si avvicina sempre di più.