Alex Meret (Ansa)
Alex Meret (Ansa)

Napoli, 28 settembre 2021 - Se in campionato finora il Napoli non ha conosciuto altro risultato che la vittoria, in Europa League, nell'unica gara giocata, è arrivato 'solo' un pareggio dal valore tuttavia molto elevato vista la bella rimonta inflitta a domicilio al Leicester: per la caccia al successo l'appuntamento è per giovedì 30 settembre alle 18.45, quando al Maradona si presenterà lo Spartak Mosca.

Napoli-Spartak Mosca, la diretta giovedì 30 settembre ore 18.45

Europa League, calendario e risultati - Classifiche

Le probabili formazioni

Napoli (4-2-3-1): Meret; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo; Zambo Anguissa, Elmas; Politano, Lozano, Insigne; Osimhen. All.: Spalletti

Spartak Mosca (3-4-3): Maksimenko; Rasskazov, Gigot, Dzhikiya; Moses, Umyarov, Zobnin, Ayrton Lucas; Larsson, Ponce, Promes. All.: Rui Vitoria

Orario e dove vederla in tv

 Napoli-Spartak Mosca (fischio d'inizio alle 18:45) sarà trasmessa da DAZN, la cui app è disponibile anche sui dispositivi TIMvision Box, Amazon Fire TV Stick, Google Chromecast, PlayStation 4/5 e Xbox (One, One S, One X, Series X e Series S). La gara sarà inoltre visibile su Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numeri 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 252 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

Qui Napoli

Turnover ma fino a un certo punto: Spalletti non ha mai nascosto le sue ambizioni in ottica Europa League, motivo per cui chi si aspetta rivoluzioni della formazione in questa competizione (come già troppe volte successo in passato) è destinato a rimanere deluso. La novità tra i pali è comunque legittima, con Meret che ritroverà il suo posto dopo l'infortunio alla schiena. Restando in difesa, si rivedranno anche Malcuit e Manolas e per entrambi la sfida allo Spartak non sarà banale: il primo dovrà riscattarsi dopo la brutta prova di Leicester, mentre il secondo, ormai superato da Rrahmani nelle gerarchie, vorrà fare di tutto per riconquistare Spalletti. Niente riposo invece per Koulibaly e Di Lorenzo, con Elmas a comporre il duo avanti alla difesa con Zambo Anguissa. Impossibile rinunciare a un Osimhen in stato di grazia: ad assisterlo ci saranno Politano, Lozano e Insigne.

Qui Spartak Mosca

Dopo la sconfitta all'esordio per mano del Legia Varsavia, in casa Spartak si respira già un'aria da quasi dentro o fuori. Le scelte di Rui Vitoria sono presto fatte: Maksimenko tra i pali, protetto da Rasskazov, Gigot e Dzhikiya. A centrocampo ci saranno invece Moses, Umyarov, Zobnin e Ayrton Lucas, con davanti il tridente composto da Larsson, Ponce e Promes.

Leggi anche - Superlega, la UEFA annulla le sanzioni per Juve, Real e Barca