Dries Mertens (Ansa)
Dries Mertens (Ansa)

Napoli, 27 giugno 2020 – Vincere per tenere vivo il sogno quarto posto nonostante il ruolino di marcia eccellente dell’Atalanta: è questo l’obiettivo del Napoli, che domenica 28 giugno alle 19.30 affronterà la Spal tra le mura amiche del San Paolo.

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, M. Rui; Elmas, Lobotka, F. Ruiz; Callejon, Mertens, Insigne. All.: Gattuso

Spal (4-3-3): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; Valoti, Missiroli, Dabo; Strefezza, Petagna, Fares. All.: Di Biagio

Orari tv e dove vederla

Napoli-Spal (fischio d’inizio alle 19.30) sarà trasmessa in diretta televisiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 252 del satellite).

 

QUI NAPOLI – Per centrare la quinta vittoria di fila gli azzurri confidano nel fattore turnover. La prima novità è tra i pali, dove si rivedrà Meret in nome dell’alternanza con Ospina che andrà avanti fino al termine della stagione. A sua protezione agirà il tandem Maksimovic-Manolas, con quest’ultimo al rientro dopo il lungo infortunio occorso a inizio preparazione. A destra è confermatissimo Di Lorenzo, mentre a sinistra il ballottaggio è aperto tra Mario Rui e Hysaj, con il portoghese favorito sull’albanese. Aria di novità anche a centrocampo, dove il neo papà Demme riposerà e lascerà spazio a un Lobotka a caccia di una prestazione importante per scalare posizioni agli occhi di Gattuso. Completeranno il reparto Fabian Ruiz ed Elmas, mentre in attacco si torna all’antico: a provare a bucare gli estensi ci penserà il trio in miniatura Insigne-Mertens-Callejon.


QUI SPAL – Al 4-3-3 del Napoli risponderà quello della squadra di Di Biagio, che confermerà tra i pali Letica. Dietro toccherà a Cionek, Vicari, Bonifazi e Reca, che sostituirà Sala. Turnover in vista a centrocampo, dove rifiateranno Valdifiori e Castro: spazio a Missiroli e Dabo, che completeranno il reparto insieme a Valoti. Per quanto riguarda l’attacco, riflettori puntati inevitabilmente su Petagna, che sfiderà il suo futuro e lo farà supportato da Strefezza e Fares, al rientro.