Insigne lascia per infortunio il match contro la Real Sociedad (Ansa)
Insigne lascia per infortunio il match contro la Real Sociedad (Ansa)

Napoli, 31 ottobre 2020 - Vincere per mantenere immacolato il cammino in campionato, al netto della partita persa a tavolino e del punto di penalizzazione: il prossimo ostacolo sul cammino del Napoli si chiama Sassuolo, che si presenterà al San Paolo domenica 1 novembre alle 18 e lo farà senza Djuricic, Caputo e Berardi. Praticamente l'intero attacco a disposizione di De Zerbi.

Le probabili formazioni

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; F. Ruiz, Zielinski; Politano, Mertens, Lozano; Osimhen. All.: Gattuso

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Traoré, M. Lopez, Boga; Raspadori. All.: De Zerbi

Orari tv e dove vederla

Napoli-Sassuolo (fischio d'inizio alle 18) sarà trasmessa in diretta esclusiva da Sky sul canale Sky Sport, numero 253 del satellite. Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

Qui Napoli

Il primo dubbio, come sempre, alberga tra i pali, dove Ospina dovrebbe essere in vantaggio su Meret: davanti al colombiano è confermatissimo il tandem Manolas-Koulibaly, così come lo è Di Lorenzo a destra. A sinistra si giocano invece una maglia Hysaj e Mario Rui, con il primo in vantaggio nel ballottaggio. Riflessioni anche a centrocampo, dove l'unico sicuro di giocare è un Fabian Ruiz sempre più a suo agio nella nuova collocazione tattica: l'altro posto se lo contendono Bakayoko e Zielinski, con il polacco in rampa di lancio nonostante la lunga assenza a causa della positività al Covid. L'attacco è invece presto fatto, specialmente alla luce del forfait di Insigne: per il capitano quella accusata contro la Real Sociedad si è rivelata solo una contrattura, ma a scopo precauzionale la partita con il Sassuolo dovrebbe guardarla dalla tribuna. Toccherà quindi a Osimhen assistito dal trio Lozano-Mertens-Politano provare a scardinare le resistenze degli ospiti.

Qui Sassuolo

Fuori Caputo, Berardi e Djuricic, che raggiungono in infermeria Romagna, Schiappacasse, Toljan e Haraslin: l'emergenza in casa Sassuolo c'è ed è bella forte, ma De Zerbi vuole comunque cercare l'impresa al San Paolo soprattutto grazie all'arma del gioco di squadra che prescinde dai singoli. Per farlo bisogna innanzitutto chiudere la porta: il duro compito spetterà a Consigli, protetto da Muldur, Chiriches, ex di giornata, Ferrari e Kyriakopoulos. Lo schermo davanti alla difesa sarà composto da Obiang e Locatelli, mentre in attacco, a supporto di Raspadori, agiranno Traoré, Lopez e Boga.

Leggi anche - Perisic salva l'Inter contro il Parma