Callejon in azione contro il Sassuolo (Ansa)
Callejon in azione contro il Sassuolo (Ansa)

Napoli, 24 luglio 2020 - Dal Parma al corregionale Sassuolo: il Napoli spera di dimenticare subito la sconfitta patita al Tardini e l'appuntamento per farlo è per sabato 25 luglio alle 21.45, quando al San Paolo si presenteranno proprio i neroverdi allenati dall'ex Roberto De Zerbi.

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, M. Rui; F. Ruiz, Lobotka, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All.: Gattuso

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Djuricic, Haraslin; Caputo. All.: De Zerbi

Orari tv e dove vederla

Napoli-Sassuolo (fischio d'inizio alle 21.45) sarà trasmessa in diretta streaming dalla piattaforma DAZN. Per i clienti che hanno aderito all'offerta Sky-DAZN, sarà disponibile la visione anche sul canale satellitare DAZN1.

QUI NAPOLI - Tra i pali, complice un leggere problema fisico di Ospina, toccherà a Meret, protetto dalla stessa linea difensiva di Parma: sulle corsie Di Lorenzo e Mario Rui e al centro la coppia Koulibaly-Maksimovic, con Manolas che dovrebbe partire ancora dalla panchina. Scelte totalmente opposte invece per Gattuso a centrocampo, dove l'unico "superstite" del Tardini sarà Fabian Ruiz, insidiato a sua volta dall'idea Elmas: per il resto, scendono le quotazioni di Demme e Allan e salgono quelle di Lobotka e Zielinski. Scontato il turno di squalifica, in avanti si rivedrà Milik, assistito da Insigne e Callejon: niente da fare quindi per Lozano e Politano, incapaci di pungere nel difficile match di Parma.

QUI SASSUOLO - Non ha molte scelte di formazione De Zerbi che oltre agli infortunati Romagna, Defrel, Obiang, Boga e Chiriches perde anche Bourabia per squalifica. Sono le scorie della sconfitta interna contro il Milan che ha di fatto sancito la fine del sogno Europa League per il Sassuolo, che al San Paolo vuole comunque confermarsi una squadra molto ostica per le cosiddette grandi. Davanti a Consigli si vedranno Toljan, Marlon, Ferrari e Kyriakopoulos, schermati dai muscoli di Magnanelli e dalla fantasia di Locatelli, finito nel mirino proprio delle big del campionato. Alle spalle di bomber Caputo agiranno invece Berardi, Djuricic e Haraslin, mentre non ci sarà Boga, che perde la chance di sfidare quello che potrebbe essere il suo futuro: da radio mercato rimbalzano infatti le voci che vogliono l'esterno ivoriano sempre più vicino a vestirsi d'azzurro, con Younes che potrebbe fare il percorso opposto insieme a 25 milioni.