Pedro e Mkhitaryan esultano (Ansa)
Pedro e Mkhitaryan esultano (Ansa)

Napoli, 28 novembre 2020 - Vincere rispettivamente per cancellare la brutta sconfitta con il Milan e per far continuare un momento splendido trovando il quarto successo consecutivo: Napoli e Roma arriveranno con umori opposti alla sfida in programma domenica 29 novembre alle 20.45 nel teatro di un San Paolo ancora scosso dalla scomparsa dell'idolo di casa Diego Armando Maradona.

Le probabili formazioni

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, M. Rui; Demme, F. Ruiz; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All.: Gattuso

Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Cristante, J. Jesus; Karsdorp, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko. All.: Fonseca

Orari tv e dove vederla

Napoli-Roma (fischio d'inizio alle 20.45) sarà visibile in diretta ed esclusiva su Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite) e Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

Qui Napoli

Rialzare la testa dopo il tonfo dello scorso turno e farlo nella cornice di un San Paolo diventato di colpo ostico: gli azzurri sognano il pronto riscatto per dare continuità al successo in Europa League contro il Rijeka che ha interrotto la striscia negativa interna. Per farlo dovranno avere la meglio su una Roma in forma smagliante e sulla scia emotiva che la morte di Maradona porta ancora con sé: il tutto con l'aggravante delle assenze. All'infortunato Osimhen e ai positivi al Covid Hysaj e Rrahmani si è aggiunto lo squalificato Bakayoko, che dovrebbe essere rimpiazzato da Demme, pronto a far coppia con Fabian Ruiz davanti a una difesa composta da Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mario Rui a protezione di Meret. La punta sarà Mertens, assistito da Insigne, Zielinski e uno tra Politano e Lozano, con il primo in vantaggio nel ballottaggio.

Qui Roma

 

Con Kumbulla e Smalling ancora fuori causa, il reparto arretrato è quello che continua a dare più grattacapi a Fonseca, che sarà costretto ancora ad arretrare Cristante sulla linea completata da Mancini e Juan Jesus a protezione di Mirante tra i pali: per la verità ci sarebbe Ibanez a disposizione ma il tecnico portoghese sembra orientrato a portare avanti una scelta che sta dando frutti inattesi. I quinti saranno Karsdorp e Spinazzola, con Pellegrini e Veretout interni. Le buone notizie per i giallorossi arrivano dall'attacco, con capitan Dzeko pronto a tornare in pista: a suo supporto agiranno Pedro e Mkhitaryan, l'uomo più in forma dell'intero campionato.

Leggi anche - Serie A, l'Inter batte 3-0 il Sassuolo