Milik e Kolarov in azione (Ansa)
Milik e Kolarov in azione (Ansa)

Napoli, 4 luglio 2020 - Dopo la sconfitta subita per mano dell'Atalanta probabilmente non c'è più alcuna possibilità per il Napoli di agguantare il quarto posto, ora distante 15 punti, ma il quinto sì, lontano appena 3 lunghezze: ad occuparlo adesso è la Roma, che domenica 5 luglio alle 21.45 si presenterà al San Paolo per difendere la propria posizione e per chiudere una crisi che rischia di assumere connotati ancora più preoccupanti.

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; M. Rui, Koulibaly, Maksimovic, Di Lorenzo; Zielinski, Demme, F. Ruiz; Lozano, Milik, Callejon. All.: Gattuso

Roma (4-2-3-1): Mirante; Kolarov, Smalling, Mancini, Zappacosta; Cristante, Veretout; Perez, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All.: Fonseca

Orari tv e dove vederla

Napoli-Roma (fischio d'inizio alle 21.45) sarà trasmessa in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numero 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 e 256 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo Sky Go.

QUI NAPOLI - Stavolta non c'è alcun ballottaggio tra Meret e Ospina, visto che quest'ultimo è indisponibile (così come Malcuit, Llorente e Allan) per i postumi della tremenda botta alla testa accusata a Bergamo. Davanti all'ex Udinese sono certi di una maglia la coppia centrale (Koulibaly-Maksimovic) e Di Lorenzo a destra, mentre a sinistra Hysaj insidia Mario Rui. Nessun dubbio invece a centrocampo: giocherà il trio Zielinski-Demme-Ruiz. Situazione opposta in attacco, dove le idee di Gattuso sono tutt'altro che chiare: nei 3 ballottaggi aperti sono in vantaggio Callejon, Milik e Lozano rispettivamente su Politano, Mertens e capitan Insigne, che potrebbe aver bisogno di rifiatare dopo essere stato inamovibile fin dalla ripresa.

QUI ROMA - Sarà ancora Mirante il titolare della porta giallorossa, come come sono certi di una maglia Smalling e Mancini al centro e Zappacosta a destra: l'unico dubbio di Fonseca riguarda l'out mancino, dove comunque Kolarov è in vantaggio su Spinazzola. Davanti alla retroguardia è sicuro del posto solo Veretout: l'altro se lo giocano Cristante e Diawara, con il primo favorito sull'ex di turno. Davanti si rivedrà Dzeko dopo il turno di riposo contro l'Udinese: a supporto del bosniaco spazio a Perez, Pellegrini e uno tra Mkhitaryan e Under, con l'armeno preferito all'oggetto dei desideri del prossimo mercato del Napoli.