Gennaro Gattuso (Ansa)
Gennaro Gattuso (Ansa)

Napoli, 4 novembre 2020 - Battere il Rijeka per dare continuità al successo sulla Real Sociedad: domani alle 18.55 il Napoli a Fiume avrà la ghiotta occasione anche per cancellare subito i malumori lasciati dal tonfo in campionato contro il Sassuolo. La missione potrebbe non essere facile come sembra per Gennaro Gattuso, che non nasconde i brutti ricordi legati alla squadra croata.

Un precedente amaro

Il tecnico calabrese riavvolge il nastro fino al suo primo impegno da allenatore in campo internazionale: un debutto shock nonostante una qualificazione già in tasca. "Risultato a parte (il Milan perse 2-0, ndr), c'era un'atmosfera bellissima allo stadio. Qualcosa si è visto anche contro la Real Sociedad: sembra una vita fa ma sono passati solo 20 giorni nei quali il problema Covid è tornato con prepotenza, portando con sé anche strani risultati sportivi". Il riferimento va pure alla recente sconfitta contro il Sassuolo che ha un po' guastato l'idillio di inizio stagione: a tal riguardo Gattuso ci tiene a spegnere gli eccessivi venti di polemica che stanno soffiando sui partenopei. "Ho sentito commenti troppo severi su una partita in cui comunque abbiamo costruito 7 palle gol, mentre i nostri avversari sono solo stati più bravi a capitalizzare quelle che hanno avuto. La prestazione c'è stata e quindi la strada è giusta: dovremo percorrerla anche domani cercando però qualche soluzione nuova". L'analisi di Ringhio si sposta poi sul Rijeka. "Giocano praticamente con un 5-3-2: già sappiamo che troveremo pochi spazi, proprio come successo contro l'AZ Alkmaar, partita in cui comunque abbiamo sempre avuto le redini della situazione in mano".

Il ritorno di Elmas

Insomma, dopo il bastone per il Napoli arriva la carota da parte di un Gattuso che ci tiene anche a dedicare un pensiero a Diego Armando Maradona, alle prese con giorni molto difficili. "Di recente abbiamo pensato a lui per il suo compleanno. Oggi un'intera città e anche il resto d'Italia si stringono intorno a un campione del genere, con la speranza di averlo presto a Castel Volturno". Il microfono passa poi a Eljif Elmas, al rientro dopo l'assenza a causa del Coronavirus. "Ho passato tanto tempo fermo e non so ancora quali siano esattamente le mie condizioni: mi sento comunque pronto a dare il mio apporto qualora il mister lo ritenesse opportuno". A proposito: Insigne ci sarà contro il Rijeka? La risposta di Gattuso non dirime i dubbi della vigilia. "E' reduce da un infortunio e di recente ha avuto un altro problemino: valuteremo domani".

Leggi anche - Europa League, le probabili formazioni delle italiane