Alex Meret (Ansa)
Alex Meret (Ansa)

Napoli, 3 maggio 2020 - All'eventuale ripresa del campionato il Napoli si presenterà con tante certezze, fatta eccezione per un ruolo: tra i pali vige da mesi un ballottaggio che crea una sorta di attrito tra Aurelio De Laurentiis e Gennaro Gattuso.

Un duello cominciato a dicembre

Il patron, forte dei quasi 28 milioni versati due estati fa nelle casse dell'Udinese, spinge per rilanciare le quotazioni di Alex Meret, finito prima in panchina e poi ai margini del progetto dopo l'avvento del tecnico calabrese, che invece ha trovato in David Ospina il portiere ideale per il gioco del suo 4-3-3. La motivazione è presto detta: il colombiano possiede una maggiore abilità con i piedi del friulano e anche una buona dose di esperienza in più, ingrediente fondamentale per tirare fuori gli azzurri dalla crisi dello scorso inverno. Adesso però che la stagione dei partenopei aveva imboccato la strada giusta, torna alla carica De Laurentiis, desideroso di veder fruttare il suo investimento in una zona del campo che, si sa, non si presta né a esperimenti né a ballottaggi. Ecco che quindi nelle prossime settimane, a maggior ragione se dovesse arrivare il via libera per la ripresa del campionato, il patron avrà un colloquio diretto con Gattuso. L'argomento è uno solo: provare a dare fiducia a Meret che, dal canto suo, in questa sosta obbligata sta cercando di lavorare con i piedi per sovvertire le gerarchie che vigono ormai da dicembre e che gli avrebbero fatto perdere il treno buono per gli Europei. La "fortuna" (le virgolette sono d'obbligo) ha voluto la rassegna continentale rinviata all'anno prossimo, con il conseguente ritorno dell'ex Udinese nel possibile lotto dei portieri convocabili: a patto ovviamente di accumulare un minutaggio consistente.

Ospina via in estate?

La palla passa a Gattuso, che sarà invitato da De Laurentiis a rivedere le proprie scelte tra i pali. Qui si apre l'eterno dibattito che divide il mondo del pallone: è giusto che un presidente entri nel merito delle preferenze dell'allenatore? La risposta generale non arriverà neanche adesso, ma per il Napoli la svolta potrebbe arrivare forzatamente: l'entourage di Ospina ha ammesso dei contatti con Boca Juniors e Monterrey, mentre Meret è stato blindato dalla società a meno che non arrivi un'offerta da 35-40 milioni che possa far vacillare De Laurentiis, che tuttavia rimane il più grande estimatore del classe '97. Con buona pace di Gattuso e delle sue scelte tra i pali per il suo modulo ideale.