Cristiano Giuntoli, Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri
Cristiano Giuntoli, Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri
NAPOLI, 27 GIUGNO 2017 - Nei giorni scorsi era scattato l'allarme perché su Ounas era piombata la Roma: solo un grande spavento perché la fumata bianca per il francese è davvero alle porte.

AUTO-UFFICIALIZZAZIONE - Parola proprio di Adam: è stato appunto il classe '96 ad annunciare il suo addio al Bordeaux tramite un post apparso su Instagram. ''Ormai ci siamo: i miei nuovi colori sono quelli del Napoli. Parto verso questa nuova sfida con determinazione ma lascio un grande club che mi ha dato tutto e che ringrazio.'' Un piccolo giallo è nato nella serata di ieri, quando i tifosi partenopei si sono interrogati sull'autenticità dei profili social in cui Ounas ha scritto queste righe ma, dopo accurate verifiche, pare proprio che sia tutto originale: dunque, il primo acquisto messo a segno da Giuntoli è l'ala francese che costerà oltre 10 milioni. Per la precisione, il conto da presentare al Bordeaux sarà di 11/12 milioni di base fissa a cui si sommeranno altri 3/4 di bonus: insomma, un bell'investimento per De Laurentiis che crede fermamente in un giocatore attorno al quale negli ultimi giorni si era innescata un'asta che ha fatto lievitare di molto il prezzo del cartellino.

ALLA SCOPERTA DI ADAM - E se tanti club seguivano Ounas qualche motivo ci sarà: le referenze del franco-algerino sono ottime, a cominciare dalla carta d'identità che parla di 21 anni ancora da compiere. Al resto ci ha pensato il campo, calcato dall'esterno per 30 volte nella scorsa stagione: il bilancio è di 4 gol e 3 assist. Ancora meglio aveva fatto nel campionato precedente, quello del suo esordio nella prima squadra del Bordeaux: 6 reti furono un bottino che già aveva fatto drizzare le antenne dei top team d'Europa. Ounas è un mancino naturale che, complice una corporatura molto esile (172 cm per 65 kg), fa della velocità il suo punto di forza, assieme a una duttilità che gli permette di svariare su tutto il fronte offensivo, con una predilezione per il ruolo di ala destra in un attacco a 3: musica per le orecchie di Sarri, che potrà contare sul cavallo di battaglia del francesino, bravo a rientrare su quel sinistro che forse già nella giornata di oggi sarà blindato da un quinquennale.

FUMATA GRIGIA - Per un affare quasi chiuso ce n'è un altro che stenta a decollare: ieri è andato in scena l'incontro tra Mario Rui e la Roma che per adesso ha tolto il giocatore dal mercato, rendendo vano l'accordo a 1,8 milioni a stagione fino al 2022 già stretto tra De Laurentiis e il portoghese.

GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO