27 mar 2022

Napoli, si avvicina Olivera. Le cifre e i dettagli

Quasi tutto fatto per l'uruguaiano del Getafe, per il quale è stata battuta la concorrenza della Juventus

giusy anna maria d'alessio
Sport
Mathias Olivera (Ansa)
Mathias Olivera con la maglia del Getafe (Ansa)

Napoli, 27 marzo 2022 - Una stagione da portare a termine, possibilmente scrivendo un pezzo di storia del club e un mercato da avviare presto per giocare d'anticipo sulle rivali: i fronti caldi in casa Napoli sono tanti e, in attesa della ripresa del campionato, quello rovente riguarda la costruzione della rosa futura, con Mathias Olivera sempre più nel mirino.

I dettagli

 Si accennava a un gioco d'anticipo: se poi di mezzo c'è la Juventus, acerrima rivale sul rettangolo verde e non, allora l'impressione è che si possa parlare di fretta vera e propria. Specialmente se da sistemare c'è quello che negli ultimi anni è stato l'autentico tallone d'Achille della squadra: la corsia mancina. In quella zona del campo ci sarà da riempire la casella occupata fino a giugno da Faouzi Ghoulam e trovare finalmente una valida alternativa a Mario Rui. Per entrambi gli scopi il profilo più idoneo sembra essere quello di Olivera, col quale ormai da mesi sono stati intrecciati dialoghi profondi e apparentemente fruttuosi. A testimoniarlo è la bozza di accordo già in piedi tra il Napoli e il Getafe sulla base di un prestito oneroso da 1 milione con obbligo di riscatto fissato a 11 milioni: a tutto ciò si sommeranno 4 milioni di bonus personali e collettivi, per un esborso totale quindi di circa 15 milioni. Insomma, un investimento importante per un prospetto di tutto rispetto che finora ha rappresentato una delle poche note liete della difficile stagione degli spagnoli che ha complicato pure i piani del Napoli, che avrebbe voluto accaparrarsi l'uruguaiano già a gennaio. Niente da fare, ma l'impressione è che l'appuntamento tra le parti sia solo rimandato di qualche mese: per l'esattezza alla prossima estate.

Chi viene e chi va

La stagione calda all'ombra del Vesuvio porterà un'autentica rivoluzione nella quale con ogni probabilità sarà inglobato pure David Ospina. Per il colombiano le ultime settimane sono state piuttosto agitate alla luce delle indiscrezioni che rimbalzavano dal quartier generale di Castel Volturno: avanti tutta con Alex Meret, con tanto di progetto di rinnovo in cantiere e quindi porte chiuse in faccia all'ex Arsenal. Un ribaltone importante tra i pali del Maradona e in generale nel reparto arretrato azzurro, che conta di rifondarsi partendo da Kalidou Koulibaly, capitano in pectore della squadra dopo l'addio di Lorenzo Insigne. Chi va, come Ghoulam, Ospina, il folletto di Frattamaggiore e tanti altri e chi viene, come Olivera, il sempre più probabile nuovo terzino sinistro del Napoli.

Napoli, si ferma ancora Anguissa
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?