Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
10 gen 2022

Napoli, Koulibaly: "Spesso tentato da altri club, ma... "

Il senegalese conferma in particolare il flirt con il PSG ma anche la riconoscenza per i partenopei: "Mi hanno trattenuto per amore"

10 gen 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly (Ansa)

Napoli, 10 gennaio 2022 - Quante volte Kalidou Koulibaly, al Napoli dal 2014, è stato vicino a svestire la maglia azzurra? Molte, ma l'epilogo, come ha confermato il diretto interessato a Canal+, è sempre stato lo stesso: un no secco da parte di Aurelio De Laurentiis.

Le lusinghe più gradite

Sono tante le società di vertice che negli anni hanno tentato il senegalese: una più di tutte soprattutto per l'insistenza degli approcci. "Ho parlato con vari club e tra essi c'era anche il Paris Saint-Germain: l'interesse c'è stato, ma non mi piace parlare di queste cose. La risposta del Napoli però è sempre stata la stessa: hanno scelto di tenermi con loro a testimonianza del grande amore che tutti nutrono verso me". Koulibaly approfondisce poi l'abboccamento con il PSG, evidentemente quello che ha gradito maggiormente. "L'interesse di una società del genere mi ha fatto molto felice, specialmente quando il mio nome è stato accostato a quello di Sergio Ramos, all'epoca infortunato: è la chiara dimostrazione che sto facendo bene il mio lavoro ed è esattamente su questa strada che ho intenzione di proseguire anche per continuare ad essere uno dei migliori difensori al mondo". Del rinato Koulbaly ne sta usufruendo il Senegal in Coppa d'Africa ma di certo pure il Napoli. Quanto al club partenopeo c'è però da aprire un inciso visto che dietro alla ritrovata verve del numero 26 c'è anche la sempre più convincente crescita di Amir Rrahmani: basti pensare a come il kosovaro, in assenza del leader conclamato della retroguardia, stia guidando il reparto negli ultimi tempi, ridando di fatto smalto anche a Juan Jesus.

Osimhen, ci siamo

C'è chi in Coppa d'Africa c'è già e chi invece questa (tribolatissima) competizione dovrà guardarla in Italia dalla tv: è il caso di Victor Osimhen, da stamattina di nuovo nel capoluogo campano. Per il nigeriano la giornata chiave potrebbe essere quella di domani, quando è in programma la visita decisiva per segnare sul calendario la data di un rientro tra i convocati che sembra sempre più vicino. Anzi, imminente: in caso di buone risposte dagli accertamenti, il numero 9, assente dai campi dal 21 novembre e reduce inoltre dalla seconda positività al Covid, potrebbe rientrare per la gara di Bologna o per quella successiva contro la Salernitana. In entrambi i casi, se si pensa alla diagnosi iniziale fatta dal Napoli in cui si parlava di uno stop di 3 mesi, i passi da gigante fatti da Osimhen, anche grazie alla maschera costruita su misura per il suo volto, sono sotto gli occhi di tutti.

Leggi anche - Napoli, con la Sampdoria rotto l'incantesimo del Maradona
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?