Dries Mertens e Arkadiusz Milik (Ansa)
Dries Mertens e Arkadiusz Milik (Ansa)

Napoli, 26 aprile 2020 - Mertens o Milik? Difficilmente entrambi gli attaccanti resteranno all'ombra del Vesuvio e più passa il tempo e più ad allontanarsi maggiormente è il belga, mentre dal fronte del polacco arrivano notizie confortanti.

RIAPERTURA CON MILIK - Partendo da quest'ultimo, dopo l'aria di rottura in seguito agli ammiccamenti con la Juventus, ora si respira un incoraggiante ottimismo sul rinnovo. E' proprio vero che a volte bisogna fare un passo indietro per andare avanti. E così è stato tra le parti, con il Napoli che ha riflettuto su quello che era diventato il punto di rottura nella trattativa: la clausola rescissoria. E' ancora presto per parlare di qualsiasi fumata bianca, ma per una ragionevole da 60 milioni (quindi né troppo bassa, come auspicata dal giocatore, né troppo alta, come invece in linea con le idee di Aurelio De Laurentiis) il dialogo potrebbe riprendere e con esso il rapporto tra Arkadiusz Milik e il club partenopeo.

Più che il desiderio folle di continuare insieme, secondo qualche voce più maliziosa a contare maggiormente in questo momento è la mancanza di offerte all'altezza delle ambizioni economiche del patron, letteralmente con le mani legate sia dalla vicina scadenza nel polacco (2021) sia dalla crisi economica che sta cominciando a colpire il calcio. Quindi davanti allo sguardo di ADL si è stagliato un bivio automatico: o cedere subito il classe '94 per una cifra ritenuta irrisoria rispetto alle aspettative e ai desideri una volta che si è appurato che il prezzo lo fa il mercato e non viceversa oppure provare a mettere comunque nero su bianco ora principalmente per evitare che tra un anno il Napoli si ritrovi in una sorta di caso Mertens-bis e quindi, per dirla senza mezzi termini, totalmente con le spalle al muro.

INTER SU MERTENS - Il silenzio del buon Dries (no, non è il titolo di un film) tra pochi giorni compirà 2 mesi. Se con De Laurentiis tutto tace, con l'Inter a quanto pare le chiacchierate sono ormai all'ordine del giorno, con il connazionale Romelu Lukaku a fare la parte di Cupido: con successo, sembrerebbe, visto che il belga azzurro è sempre più orientato ad andare in scadenza per poi aggiungere il nero alla sua prossima maglia. Resta il dubbio del giorno dell'effettiva fine del contratto, dato che la deadline del 30 giugno potrebbe essere estesa di qualche settimana per consentire la conclusione della stagione, ma la sostanza rimane: giorno dopo giorno Mertens si allontana sempre di più da Napoli.