27 feb 2022

Lazio-Napoli 1-2, Spalletti: "Abbiamo dimostrato di avere carattere"

La furia del tecnico toscano dopo il successo dell'Olimpico: "Forse non siamo noi ad aver paura... "

giusy anna maria d'alessio
Sport
Napoli's head coach Luciano Spalletti and Lazio's head coach Maurizio Sarri during the Italian Serie A soccer match between Lazio and Napoli at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 27 February 2022.
ANSA/FABIO FRUSTACI
Luciano Spalletti e Maurizio Sarri (Ansa)

Roma, 27 febbraio 2022 - Questa volta il Napoli non commette l'errore di non sfruttare le frenate di Milan e Inter e battendo la Lazio grazie alle reti di Insigne e Fabian Ruiz all'ultimo respiro (inframezzate dal momentaneo pareggio di Pedro) aggancia in testa alla classifica proprio i rossoneri a quota 57 punti: il tutto quando in programma nel prossimo turno c'è proprio lo scontro diretto tra le due leader della graduatoria.

Le dichiarazioni di Spalletti

Lo scenario perfetto per Luciano Spalletti, che ai microfoni del dopopartita ne approfitta per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. "Ultimamente ho letto di tutto su questa squadra e sulla sua presunta mancanza di personalità: stasera i ragazzi hanno dimostrato il contrario, oltre a sfoderare un gran calcio in particolare nel secondo tempo. In realtà ci sarebbe da rivalutare anche il pareggio di Cagliari, visto che abbiamo affrontato una formazione che ultimamente sta facendo benissimo. Sento dire - continua il tecnico toscano - che il Napoli ha paura di lottare per le parti altissime della classifica, ma la paura non appartiene ai miei giocatori ma forse all'ambiente intorno a noi". Spalletti è un fiume in piena che ha voglia di legittimare una vittoria casuale solo se ci si sofferma sul tabellino. "Abbiamo dominato nella ripresa e ci siamo costruiti tante occasioni: penso a quelle di Insigne, Osimhen e Politano. Poi abbiamo subito l'eurogol di Pedro che ci poteva tagliare le gambe, anche perché in quel momento è salita in cattedra l'enorme qualità della Lazio. Eppure non ci siamo disuniti e abbiamo dimostrato di non volerci accontentare del pareggio all'Olimpico: abbiamo cercato e ottenuto un successo che ci proietta più in alto di squadre più accreditate per lo scudetto. A tal proposito - conclude il tecnico toscano - vorrei dire che non approvo la mentalità di chi vede la non vittoria come un fallimento".

Le dichiarazioni di Sarri

 

 

Di umore peggiore (e decisamente di meno parole) è il grande ex Maurizio Sarri, che mastica amaro pensando all'ingenuità commessa proprio all'ultimo secondo. "Dovevamo coprire meglio la fascia e invece abbiamo sbagliato, confermando le nostre difficoltà nell'uno contro uno. Il rammarico c'è ma mi tengo stretto un primo tempo dominato in cui abbiamo creato tantissimo senza tuttavia concretizzare: siamo stati bravi a reagire allo svantaggio ma alla fine abbiamo vanificato tutto con una lettura errata". Nonostante i rimpianti e il risultato, Sarri esprime soddisfazione per la crescita palesata dalla sua Lazio negli ultimi mesi. "La gara di andata mostrò un gap enorme tra le due squadre: stasera invece ce la siamo giocata alla pari grazie a un gioco sempre più qualitativo".

Spezia-Roma 0-1: decide Abraham dopo 3 legni
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?