8 feb 2022

Napoli: Koulibaly 'capitan futuro', ma prima serve il rinnovo

Il senegalese sempre più vicino alla fascia oggi di Insigne: pronto per lui il prolungamento fino al 2026 a cifre superiori al tetto voluto da ADL

giusy anna maria d'alessio
Sport
Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly (Ansa)

Napoli, 8 febbraio 2022 - L'espressione 'capitan futuro' per Luciano Spalletti non è proprio inedita: dopo Roma il copione si ripropone a Napoli, con la preziosa e ambita fascia che in estate, alla luce dell'addio direzione Toronto di Lorenzo Insigne, cambierà padrone. In pole per raccogliere l'eredità c'è Kalidou Koulibaly: prima però c'è da discutere con la società partenopea di una questione ancora più importante del simbolo di leader del gruppo.

L'errore da non commettere di nuovo

Il contratto in scadenza nel 2023 impone una serie di riflessioni preliminari: lo spauracchio per Aurelio De Laurentiis è perdere un altro giocatore a zero in caso di mancato rinnovo. Di tempo per risolvere la questione ce n'è ma non moltissimo: l'obiettivo è ovviamente consegnare al Napoli un nuovo capitano entro l'inizio della prossima stagione. Discorsi che oggi, con la squadra in ballo su tutti i fronti (a eccezione della Coppa Italia), sembrano troppo prematuri. Sembrano, appunto, perché negli ultimi anni al patron sono sfuggite di mano diverse situazioni analoghe proprio per aver posticipato i colloqui da affrontare. Un errore da non ripetere con il fresco campione continentale con il suo Senegal: un trofeo che restituirà al Napoli un giocatore rinfrancato nel corpo e nello spirito. Questo almeno è ciò che sperano tifosi e addetti ai lavori all'ombra del Vesuvio: il caso Insigne, tornato leggermente 'sfiatato' dopo i fasti dell'estate, spinge verso la prudenza. In ogni modo gli azzurri, in assenza del leader difensivo, hanno costruito un autentico fortino grazie alla crescita di Rrahmani e Juan Jesus, diventati nel frattempo qualcosa in più di due semplici supplenti. Ora però il maestro sta per tornare, pronto a festeggiare la vittoria della Coppa d'Africa prolungando la sua fortunata permanenza nel capoluogo campano.

La proposta di ADL

Gli unici dubbi sul buon esito della vicenda ad oggi riguardano la sfera economica. Koulibal, con i suoi 6 milioni netti a stagione, è il giocatore che più guadagna nella rosa: un ostacolo che non scoraggia De Laurentiis, pronto per una volta a derogare alla politica di risparmio sul monte ingaggi. L'idea è quella di offrire al senegalese un contratto fino al 2026 a 5 milioni netti che potrebbero addirittura lievitare con l'aggiunta di diversi bonus: sempre ammesso che nel frattempo il difensore non decida di spalmare l'attuale ingaggio pur di restare in azzurro. Insomma, tutto spinge per il lieto fine, con il Napoli pronto ad abbracciare il suo nuovo capitano. Con tanti saluti a Insigne.

Juventus, si ferma Chiellini: i tempi di recupero

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?