Napoli-Spezia, l'esultanza di Koulibaly (Ansa)
Napoli-Spezia, l'esultanza di Koulibaly (Ansa)

Napoli, 30 gennaio 2021 - Una vittoria che non è stata sufficiente a cancellare tutti i veleni dei giorni scorsi: il successo in Coppa Italia ai danni dello Spezia non è bastato a cancellare tutti i malumori in casa Napoli e in particolare quelli legati alla figura di un Gennaro Gattuso difeso a spada tratta dai suoi giocatori, con Kalidou Koulibaly in cima alla lista.

Tutti uniti per Ringhio

Ai microfoni di Radio Kiss Kiss lo stopper senegalese si è stretto intorno al gruppo e al proprio allenatore. "Stiamo attraversando un momento strano e difficile: abbiamo perso qualche partita e ci dispiace anche perché la qualità non ci manca. Dobbiamo continuare a lavorare sui nostri difetti per cercare di fare un girone di ritorno di livello per avvicinarci ai piani alti della classifica: giovedì abbiamo fatto bene in tal senso e lo abbiamo fatto anche per il mister, che ha un intero gruppo che vuole dimostrargli di aver recepito bene il suo lavoro e di essere totalmente dalla sua parte". Koulibaly si addentra più nello specifico nell'analisi della rosa partenopea. "E' uno dei roster più forti in cui ho giocato e lo si vede anche dal livello della panchina: quello che ci serve - ammette il difensore - è un po' più di entusiasmo nel fare le cose". Ingrediente che, nonostante il calo delle ultime stagioni, sembra non mancare al senegalese, che contro lo Spezia è tornato al gol dopo tanto tempo: e che gol. "Ho segnato di tacco e ammetto che è stato un gesti istintivo nel momento in cui ho visto la palla avvicinarsi velocemente: per me contava solo che il Napoli vincesse e staccasse il pass per la semifinale e sono contento che la mia prodezza sia servita in tal senso".

Insidia Parma in campionato

Archiviata (solo per ora) la Coppa Italia, il pensiero degli azzurri torna al campionato, che domenica 31 gennaio vedrà il Parma presentarsi al Maradona in quella che senza mezzi termini Koulibaly definisce una sfida insidiosa. "Affronteremo una squadra affamata di punti che verrà qui per metterci in difficoltà: dobbiamo pareggiare la loro grinta con cattiveria e giusta mentalità". Due elementi di cui spesso ha difettato un Napoli protagonista di una statistica molto curiosa: seconda miglior difesa in Serie A con la bellezza (si fa per dire) di ben 6 sconfitte a referto nel girone di andata (con una gara in meno). "Alcune volte abbiamo perso senza meritarlo - ammette Koulibaly - ma in generale dobbiamo imparare a gestire meglio le situazioni e, all'occorrenza, accontentarci anche di un pareggio se non si riesce a vincere".

Leggi anche - Serie A, Roma-Verona, le probabili formazioni