Isco (Ansa)
Isco (Ansa)

Napoli, 12 luglio 2021 - Un tweet del profilo ufficiale del Napoli che rimandava a una ricerca su un noto motore di ricerca: al centro della caccia alle informazioni Francisco Roman Alarcon Suarez, meglio noto come Isco. Un semplice errore o un indizio di mercato? In attesa di saperne di più, la città si interroga e soprattutto sogna.

L'analogia con James

I più ottimisti pensano a uno stratagemma per stuzzicare la fantasia dei tifosi: un po' come anni fa capitò per annunciare l'acquisto (tra l'altro mai concretizzatosi) di James Rodriguez. All'epoca il social media manager del club partenopeo utilizzò una locandina di un film western per far riferimento al colombiano, che curiosamente oggi è finito in orbita Milan. Proprio come Isco, per cedere il quale il Real Madrid, anche alla luce della prossima scadenza del contratto dello spagnolo (giugno 2022), chiede 'appena' 20 milioni. Una cifra molto alla portata dei colossi della Premier League, con in particolare Arsenal e Tottenham che stanno per aprire quella che potrebbe diventare una vera e propria asta. Molto più defilate, per ovvi motivi, ci sono le candidature delle squadre italiane: Milan, Juventus e forse un Napoli che già pensa a un futuro senza Lorenzo Insigne. Pur essendo più portato a giocare al centro, Isco infatti può anche ricoprire con ottimo profitto la fascia sinistra, quella dove anche con la maglia dell'Italia il capitano del club partenopeo ha recentemente fatto faville: un motivo di orgoglio per Aurelio De Laurentiis, ma anche una grana in più in ottica di un rinnovo che appare sempre meno scontato.

Si complica il rinnovo di Insigne?

Il trionfo della Nazionale di Roberto Mancini a Euro 2020 ha finalmente regalato a Insigne le meritate luci della ribalta internazionale, quelle che nemmeno un percorso pur brillante in Champions League può garantire. Per consacrare il folletto di Frattamaggiore serviva un successo su un palcoscenico importante, come appunto Wembley, dove gli azzurri, oltre alle indubbie qualità tecniche, hanno mostrato anche quelle morali e comportamentali necessarie per vincere contro ogni avversità. Non ne sono mancate ieri in quel di Londra, dove Insigne nel secondo tempo, dopo l'uscita di un deludente Ciro Immobile, è stato spostato al centro con buoni risultati. Adesso per lui e per De Laurentiis comincia la partita più difficile: quella del rinnovo che per certi versi in queste ore comincia a essere turbata dall'ombra (social) di Isco, l'uomo che ieri ha attirato la curiosità prima del club partenopeo e poi dei tifosi.

Leggi anche - Napoli, infortunio shock per Lozano con la Nazionale