Christian Eriksen
Christian Eriksen

Milano, 8 giugno 2020 – Sabato 13 giugno dovrebbe esserci il ritorno ufficiale in campo dell’Inter. Si attende l’ufficialità delle date delle semifinali di ritorno di Coppa Italia (Juve-Milan il 12, Napoli-Inter il 13) manca ancora la deroga del Governo al Dpcm che vieta le manifestazioni sportive fino al 14 giugno e manca ancora l’ok della Figc che fino alla stessa data ha sospeso le manifestazioni calcistiche, e Antonio Conte deve iniziare a pensare alla formazione che affronterà il Napoli di Gattuso.

ERIKSEN DALL’INIZIO – Partono sfavoriti i nerazzurri dal risultato dell’andata a San Siro, 0-1 gol di Fabian Ruiz, per cui gli uomini del tecnico salentino avranno bisogno di un successo al San Paolo per ottenere il pass per la finale che sarà programmata per il 17 giugno, solo 5 giorni dopo. Nonostante il lockdown, Conte ha avuto comunque un po’ di tempo per accelerare il processo di inserimento di Christian Eriksen, ancora un oggetto misterioso nell’Inter pre Covid-19. Regista basso, trequartista o mezzala? Questo si sono chiesti spesso gli analisti attorno alla squadra di Conte che dal punto di vista tattico dovrà trovare il modo di far emergere le qualità del danese, acquisto principe del mercato invernale. La chance per l’ex Tottenham dovrebbe arrivare proprio al San Paolo in una mediana del 3-4-1-2 composta da Brozovic e Barella bassi, Eriksen in veste di trequartista. Proprio dietro le punte Eriksen potrebbe avere quella libertà tattica che un talento come il suo richiede e che rischierebbe di essere imbrigliato in un ruolo più difensivo. Negli altri ruoli, sugli esterni spazio probabilmente a Candreva a destra e Young a sinistra. In difesa invece andranno valutate le condizioni di De Vrij e Bastoni, alle prese con qualche acciacco muscolare, ma Conte spera di riaverli per la trasferta di Napoli pur consapevole che non potrà evitare ricadute. Con loro dovrebbe giocare Skriniar, ma anche Godin si scalda per essere titolare nel caso in cui uno dei due non sia pronto per scendere in campo. Coppia d’attacco inamovibile e composta da Lautaro Martinez e Romelu Lukaku.

MANUEL MINGUZZI