Dries Mertens (Ansa)
Dries Mertens (Ansa)

Napoli, 28 marzo 2021 - Napoli e Nazionali: storia di un feeling mai nato. Ancora una volta dalle spedizioni delle varie rappresentative sparse per il mondo non arrivano belle notizie per i giocatori azzurri, anche se in questo caso il bollettino sembra piuttosto clemente.

Il problema di Koulibaly

Questa panoramica parte dal Senegal, dal cui ritiro nei giorni scorsi si è saputo del problema accusato al dito da Kalidou Koulibaly: una lussazione rimediata proprio nel primo allenamento che però non preoccupa Gennaro Gattuso per due motivi. Il primo è che il difensore è squalificato per il prossimo turno di campionato e quindi avrebbe comunque saltato la partita contro il Crotone. Il secondo è che l'infortunio pare davvero di poco conto, pur necessitando della dovuta attenzione da parte dello staff medico dalla Nazionale africana. Tutto spinge per il lieto fine, ovvero Koulibaly titolare contro la Juventus in occasione del recupero in programma il 7 aprile: una gara che al senegalese ha regalato emozioni fortissime praticamente senza mai vie di mezzo. Dal quasi gol scudetto al 90' della sfida del 22 aprile 2018 alla goffa autorete, sempre in zona Cesarini, del 31 agosto 2019: Koulibaly di mestiere non fa l'attaccante ma indubbiamente in questi due picchi della sua avventura azzurra si racchiude il meglio e il peggio di un giocatore che proprio dall'errore che consegnò alla Juve la vittoria per 4-3 pare non essersi mai ripreso del tutto. La buona notizia per il classe '91 è che è all'orizzonte un altro appuntamento contro l'acerrima rivale, per giunta sempre allo Stadium: visto che il diretto interessato quando vede bianconero non trova vie di mezzo, sarà la volta di una prestazione brillante o di una da dimenticare?

Il problema di Mertens

Non se la passa meglio nemmeno Dries Mertens, a sua volta alle prese con una lussazione più preoccupante di quella del compagno di squadra soprattutto per la zona interessata: il belga ha dovuto abbandonare anzitempo la sfida con la Repubblica Ceca a causa di una caduta scomposta sulla spalla che all'inizio ha fatto temere il peggio. Dopo poche ore sono arrivati i primi sospiri di sollievo: l'infortunio non dovrebbe fermare la punta, che mantiene una certa cautela perché già in passato ha sofferto per problemi simili a un'articolazione molto complessa (per informazioni chiedere a Victor Osimhen). Il peggio sembra comunque scongiurato, al punto che lo stesso Mertens a quanto pare ci ha tenuto a tranquillizzare in prima persona Gattuso e lo staff medico del Napoli.

Leggi anche - Napoli, fumata nera per il rinnovo di Insigne