L'infortunio di Malcuit (LaPresse)
L'infortunio di Malcuit (LaPresse)

Napoli, 28 ottobre 2019 - Non c'è molto feeling dal punto di vista fisico tra i giocatori del Napoli e il Paolo Mazza di Ferrara: due anni fa, su quel campo, fu Arkadiusz Milik a subire un grave infortunio al ginocchio, mentre ieri la stessa sorte è toccata a Kevin Malcuit, la cui defezione aggrava ulteriormente il tragico bollettino medico dei terzini azzurri.

INCOGNITA GHOULAM - A Castel Volturno si attende l'esito degli esami, ma di ottimismo dietro alle condizioni del francese ce n'è poco, al punto che il rischio di circa 6 mesi di stop è più che concreto. Insomma, un'altra tegola si abbatte sulla difesa dei partenopei che, specialmente per quanto riguarda i laterali bassi, sembra senza pace. Il caso più emblematico risponde al nome di Faouzi Ghoulam, diventato nelle ultime settimane un vero e proprio caso. L'algerino è clinicamente guarito dai due infortuni al ginocchio, ma intorno alla sua condizione si rincorrono voci di ogni tipo puntualmente spente, almeno a parole, da Carlo Ancelotti: ieri il tecnico emiliano, nel post partita di Ferrara, ha risposto in maniera piccata a una domanda sul classe '91, che non gioca titolare dal match interno contro il Brescia. In quell'occasione, così come nelle altre, emersero in tutta la loro serietà i problemi che ormai da anni attanagliano il terzino, la cui situazione finisce per influenzare anche il resto delle scelte di formazione. Il pensiero corre a Giovanni Di Lorenzo che, schierato a sinistra, non è lo stesso giocatore che stava brillando nel suo ruolo naturale a destra e perfino al centro. Ancelotti glissa, ma Ghoulam non gradisce il mancato impiego e scalpita: la buona notizia per l'algerino è che adesso potrebbe davvero essere giunta l'ora buona per smentire gli scettici e a remare dalla sua parte è proprio l'ecatombe che sta colpendo i terzini del Napoli. Con Mario Rui ed Elseid Hysaj ancora ai box, oltre allo sfortunato Malcuit e allo stesso Nikola Maksimovic, spesso spostato a destra, Ancelotti potrebbe essere obbligato ad affidarsi all'oggetto misterioso Ghoulam.

PERICOLO ATALANTA - Difficile però incolpare solo la sfortuna per il pari contro la Spal, che vanifica la ghiotta chance di accorciare su Juventus e Inter e consente inoltre alle romane di avvicinarsi in classifica. Nel bel mezzo di queste situazioni c'è un'Atalanta che non vuole proprio saperne di fermarsi e che mercoledì si presenterà al San Paolo forte di un attacco da record: un ulteriore grattacapo per la sventurata difesa azzurra.