Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

Napoli, 27 settembre 2020 - Non più alle 15 ma alle 18: la positività al Covid-19 di Mattia Perin, portiere del Genoa, farà slittare di qualche ora il match in programma domenica tra il Napoli e i rossoblù liguri per consentire i necessari accertamenti sulle condizioni cliniche dei giocatori delle due squadre, che si sfideranno nella cornice di un San Paolo nel quale si riaffaccerà una timida cornice di pubblico per la prima volta dopo il lockdown.

Serie A, risultati live - Classifica

Napoli-Genoa, la diretta dalle 18

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; F. Ruiz, Demme, Zielinski; Lozano, Osimhen, Insigne. All.: Gattuso

Genoa (3-5-2): Marchetti; Goldaniga, Zapata, Biraschi; Ghiglione, Lerager, Badelj, Zajc, Zappacosta; Pjaca, Destro. All.: Maran

Orari tv e dove vederla

Napoli-Genoa (fischio d'inizio alle 18) sarà trasmessa in diretta in esclusiva su Sky sui canali Sky Sport Serie A e Sky Sport (202, 249 e 251 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

QUI NAPOLI - Il momento tanto atteso è arrivato: è tutto pronto per il debutto da titolare di Osimhen, che nello scampolo di match del Tardini ha dimostrato di godere già di un'ottima condizione di forma nonostante i mesi di inattività in Francia a causa del lockdown. Sarà proprio il nigeriano il centrale dell'attacco partenopeo, con Mertens che stavolta dovrebbe subentrare dalla panchina in quella che sarà una staffetta costante nell'arco dell'intera stagione: completeranno il reparto Insigne e Lozano, reduci dalla buona prova di Parma. Conferme in vista anche a centrocampo, dove si rivedrà Demme in cabina di regia, con Fabian Ruiz e Zielinski ai suoi lati: tutto invariato pure in difesa, con Koulibaly e Manolas a protezione di Meret e Mario Rui e Di Lorenzo sulle corsie.

QUI GENOA - L'assenza dell'ultim'ora è quella di Perin, risultato positivo al Covid: tra i pali si rivedrà quindi il redivivo Marchetti, che tornerà a giocare dopo ben 2 anni e lo farà contro uno degli attacchi più forti della Serie A. Il resto della retroguardia sarà composto da Goldaniga, Zapata e Biraschi, con Ghiglione e Zappacosta, reduce da un debutto super, come quinti. In cabina di regia ci sarà Badelj, assistito dalla spinta di Lerager e Zajc. In attacco Maran avrà l'imbarazzo della scelta, visto il festival del gol ammirato contro il Crotone: alla fine il maxi ballottaggio dovrebbero vincerlo Destro e Pjaca, con il grande ex di turno Pandev pronto a subentrare a partita in corso.