Napoli-Fiorentina 0-2 (Ansa)
Napoli-Fiorentina 0-2 (Ansa)

Napoli, 18 gennaio 2020 - Non conosce fine la crisi del Napoli, che incappa nel terzo ko consecutivo e subisce l'aggancio in classifica a quota 24 punti a opera proprio di una Fiorentina trascinata dal suo uomo più rappresentativo: Chiesa segna nel primo tempo e nel secondo fornisce un gran assist al neo entrato Vlahovic, che con un chirurgico sinistro a giro certifica l'ennesima serataccia dei partenopei.

Napoli-Fiorentina 0-2, rivivi la diretta 

Serie A, la sfide di oggi live

CHIESA IN BUCA D'ANGOLO - La prima emozione del match è di marca viola: è il 3' e Milenkovic svetta più in alto di tutti su corner di Pulgar, impegnando Ospina con un colpo di testa troppo centrale. Sono ancora maggiori i rimpianti di Castrovilli, che al 10', con un tocco sporco di stinco, vanifica la bella cavalcata di Lirola. La risposta del Napoli arriva al 13', quando Callejon pesca sul lato opposto Milik, che con una spaccata acrobatica stimola i riflessi di Dragowski. Al 26' la Fiorentina passa: il marcatore è Chiesa, servito dal rimorchio di Benassi e poi bravo a freddare Ospina con un tocco di punta. La reazione azzurra non tarda ad arrivare: il primo a provarci è Insigne, che si libera in area con un sombrero ma poi esplode un mancino troppo centrale. Allo scoccare della mezz'ora è Zielinski a sfiorare il gol del pari al termine di un'azione personale che spacca in due la mediana della Fiorentina, che rimane più pericolosa: sugli scudi Chiesa, che di testa fa lavorare Ospina e poi Cutrone, che lo punisce con una gran staffilata vanificata dalla bandierina del guardalinee. Tra le fila del Napoli si fa vedere Fabian Ruiz, che dal limite colpisce male: l'ex Betis si fa perdonare al 36', fornendo a Callejon un ottimo suggerimento cestinato con un colpo di testa fuori misura. Al 39' è Zielinski a cercare la via del gol con un tiro a giro, facile preda di Dragowski; sull'altro fronte è bravo anche Ospina sul mancino di Benassi.

VLAHOVIC LA CHIUDE - La ripresa è aperta dal destro di Insigne che si schianta sulla parte esterna del palo. La Fiorentina replica sull'asse Castrovilli-Chiesa: i due scambiano e il numero 25 sfiora la doppietta con un rasoterra che trova i riflessi di Ospina. Gattuso inserisce Demme, che ci prova subito con un destro che termina alto. E' invece perfetto il mancino a giro con cui al 74' il neo entrato Vlahovic, servito da un gran cambio di campo di Chiesa, gela il San Paolo. La carta della disperazione è Llorente, che di testa non centra la porta: cala così il sipario sul terzo ko di fila di un Napoli ormai in caduta libera.

Serie A, la classifica

Tabellino

Napoli (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Luperto, Di Lorenzo; Allan (11' st Demme), Fabian Ruiz, Zielinki (18' st Lozano); Callejon (30' st Llorente), Milik, Insigne. In panchina: Meret, Karnezis, Elmas, Younes, Tonelli, Lobotka. Allenatore: Gattuso. 

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert (34' st Ceccherini); Chiesa (33' Sottil), Cutrone (21' st Vlahovic). In panchina: Terracciano, Ranieri, Badelj, Olivera, Eysseric, Ghezzal, Venuti, Zurkowski, Terzic. Allenatore: Iachini. 

Arbitro: Pasqua di Tivoli. 

Reti: 26' pt Chiesa, 29' st Vlahovic. Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Hysaj, Demme, Iachini, Dalbert. Angoli: 4-5. Recupero: 3' pt, 3' st.