Fabian Ruiz (Ansa)
Fabian Ruiz (Ansa)

Napoli, 7 settembre 2020 - Da intoccabile, in campo e sul mercato, a giocatore di difficile collocazione nel nuovo modulo che sta studiando Gennaro Gattuso e quasi ufficialmente in vendita: dopo un inizio al fulmicotone, l'avventura a Napoli di Fabian Ruiz ha intrapreso una lenta ma inesorabile parabola discendente, al punto che l'immediato futuro potrebbe essere addirittura altrove.

A Parigi, per la precisione, dove si studia un doppio colpo di marca azzurra: oltre allo spagnolo infatti piace anche Kalidou Koulibaly, la cui uscita dal club partenopeo ormai non desta più stupore. Difficile dire lo stesso per l'ex Betis, estromesso nel giro di pochi mesi dal lotto degli intoccabili: il tutto a prescindere dalla gemma siglata a San Siro che di fatto contribuì a spedire i suoi in finale di Coppa Italia, dove sarebbe poi arrivato il successo finale. Insomma, seppur non nella sua migliore stagione, c'è anche la firma di Fabian Ruiz nel trofeo che ha risollevato le sorti del Napoli, dando sempre più vigore al progetto Gattuso. Paradossalmente, è proprio il tecnico calabrese a non ritenere lo spagnolo una pedina fondamentale, specialmente qualora alla fine il passaggio al 4-2-3-1 si dovesse concretizzare davvero: in quel caso, il classe '96 sarebbe costretto ad avanzare la sua posizione in campo, esperimento che a dirla tutta ha già mostrato scarsi risultati nella sua avventura all'ombra del Vesuvio. E' un po' il destino agrodolce che tocca a gran parte degli elementi che sul rettangolo verde sanno fare (quasi) tutto: la duttilità diventa un'arma a doppio taglio, un po' come successo per tanti anni a Piotr Zielinski. La differenza sostanziale è che il polacco ha scalato le gerarchie agli occhi di Gattuso, mentre l'ex Betis ha fatto il percorso opposto.

Il Paris Saint-Germain non vuole lasciarsi scappare l'occasione di accaparrarsi il miglior giocatore degli scorsi Europei Under-21, spendendo tra l'altro una somma alta ma non impossibile: l'idea di Leonardo è tentare Aurelio De Laurentiis con 70 milioni, che potrebbero addirittura raddoppiare se nel pacchetto fosse incluso anche Koulibaly. Idea, appunto, perché tra il dire e il fare ci sono di mezzo i tanti problemi economici che stanno attanagliando il PSG. Poco male per il Napoli, che non disdegnerebbe la prospettiva di trattenere Fabian ma, contemporaneamente, non si strapperebbe le vesti per trattenerlo qualora dovesse arrivare la proposta giusta: uno scenario difficilmente ipotizzabile fino a pochi mesi fa.