marco Rog (la Presse)
marco Rog (la Presse)

BOLOGNA, 6 luglio 2016 - L'offerta di 35 milioni per il duo Pjaca-Rog aveva quasi fatto capitolare la Dinamo Zagabria, peccato che il primo dei due obiettivi del Napoli abbia deciso di preferire Milano o Torino. Ecco dunque che il Napoli potrebbe mollare la pista Pjaca per seguire solamente quella Rog. Proviamo a scoprire meglio le caratteristiche di questo centrocampista in grado di ricoprire più ruoli, compreso quello di trequartista.

Marko Rog nasce il 19 luglio 1995, si appassiona da subito al calcio e inizia la sua carriera nelle giovanili del Nedeljanec, poi passa al Varadzin e dopo tutta la trafila partendo dagli Junior, fino ad Allievi e Primavera, il giovane croato sbarca in prima squadra nella stagione 2013/2014. Viene subito acquistato dall'RNK Spalato e alla prima stagione di Serie A croata gioca 30 partite segnando 7 reti. All'attivo anche due presenze nel preliminare di Europa League perso per un soffio contro il Torino di Ventura. La stagione successiva è quella del grande salto nella squadra della su città, la Dinamo Zagabria, una istituzione in Croazia. Viene acquistato per 5 milioni di euro ed è subito protagonista nei preliminari di Champions (2 reti in 6 partite che consentono alla sua squadra di qualificarsi ai gironi). Rog dimostra subito buone qualità tanto che l'allenatore Zoran Mamic non lo toglie più dal ruolo di trequartista nel 4-2-3-1 disegnato per la stagione 2015/2016. Il girone di Champions è duro contro Bayern, Olympiacos e Arsenal, ma Rog può starci e gioca quasi tutte le partite da titolare. In campionato gioca 34 match e segna 3 reti, a fine anno sarà campione di Croazia e trionferà nella coppa nazionale.

Le caratteristiche tecniche sono quelle di un trequartista che può adattarsi al ruolo di mediano centrale davanti alla difesa. Forse meno tecnico e meno costruttore di gioco rispetto al più famoso Modric, Rog mette in campo tanto agonismo e tanto dinamismo, doti che gli allenatori apprezzano soprattutto per la capacità di rubare palla nella metà campo avversaria e la predilezione ad inserirsi in zona gol. Ha il vizietto di presentarsi nel momento giusto e nel posto giusto nei dintorni della porta, qualità che difficilmente possono essere insegnate. Rog è in possesso anche di un ottimo dribbling e di una capacità innata quando si tratta di andare via nello stretto. In un certo senso assomiglia a Pjaca anche se i ruoli sono diversi. Per il Napoli sarebbe un buon acquisto, utile per dare una dimensione tattica diversa e introdurre in squadra un potenziale crack. Costo dell'operazione sicuramente superiore ai 10 milioni di euro, sotto questo punto di vista i croati sconti non ne fanno.

MANUEL MINGUZZI