Lorenzo e Roberto Insigne (Ansa)
Lorenzo e Roberto Insigne (Ansa)

Napoli, 27 febbraio 2021 - Vincere per cancellare la delusione della recente eliminazione dall'Europa League e per dare un senso a una stagione che a questo punto può essere risollevata solo da una buona seconda parte di campionato: il derby con il Benevento, in programma domenica 28 febbraio alle 18, è per il Napoli un'occasione ghiotta per ritrovare il sorriso e avvicinarsi al treno Champions.

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-1-2): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, M. Rui; F. Ruiz, Bakayoko, Elmas; Zielinski; Politano, Insigne. All.: Gattuso

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Tuia, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Ionita, Caprari; Lapadula. All.: D'Angelo (F. Inzaghi squalificato)

Orari tv e dove vederla

Napoli-Benevento (fischio d'inizio alle 18) sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite e 473 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo.

Qui Napoli

Ospina è tornato ieri in gruppo ma non sarà comunque disponibile per il derby, nel quale a comandare la difesa sarà quindi ancora Meret, protetto da Koulibaly e uno tra Rrahmani e Maksimovic, con il primo in vantaggio nel ballottaggio: a destra è sicuro di una maglia Di Lorenzo, mentre a sinistra il posto se lo contendono Mario Rui (favorito) e Ghoulam. Per il resto, complici le assenze, la formazione azzurra è presto fatta, con una sola novità: si tratta di Zielinski, che galleggerà tra i reparti e in particolare tra la mediana composta da Elmas, Bakayoko e Fabian Ruiz, reduce dal ritorno al gol contro il Granada e e l'attacco formato da Insigne e Politano.

Qui Benevento

La trasferta di Napoli resterà un miraggio per Inzaghi e Glik, squalificati e per gli infortunati Improta e Iago Falque: in pachina ci sarà Maurizio D'Angelo, che tra l'altro può vantare un passato in azzurro con 15 presenze nel 2003. Per il resto, davanti a Montipò ci saranno Caldirola e uno tra Tuia e Foulon, con il primo in vantaggio nel ballottaggio: i terzini saranno invece Depaoli e Barba. A centrocampo agiranno Hetemaj, Schiattarella e Viola, mentre l'unica punta sarà Lapadula: a suo supporto ci saranno Caprari e uno tra Ionita e Insigne. Curiosamente in vantaggio nel ballottaggio c'è il moldavo nonostante il fratello d'arte proprio nella gara di andata abbia trovato la prima rete in Serie A (risultata poi inutile visto il 2-1 finale in favore dei partenopei).

Leggi anche - Serie A, Bologna-Lazio 2-0