Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 feb 2022

Europa League, Napoli-Barcellona: probabili formazioni e dove vederla in tv

Azzurri a caccia dell'impresa con il ritorno di Insigne al fianco di Osimhen

23 feb 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
Lorenzo Insigne (Ansa)
Lorenzo Insigne (Ansa)
Lorenzo Insigne (Ansa)
Lorenzo Insigne (Ansa)

Napoli, 23 febbraio 2022 - L'1-1 della gara di andata lascia pochi calcoli a Napoli e Barcellona, che si sfideranno giovedì 24 febbraio alle 21 per il secondo round nella cornice del Maradona: per staccare il biglietto per gli ottavi di Europa League la vittoria (tramite i tempi regolamentari, i supplementari o i rigori) sarà l'unico grimaldello possibile per entrambe le contendenti.

Le probabili formazioni

 
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, M. Rui; Demme, F. Ruiz; Elmas, Zielinski, Insigne; Osimhen. Allenatore: Spalletti

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Mingueza, E. Garcia, J. Alba; F. De Jong, Busquets, Pedri; Traoré, F. Torres, Gavi. Allenatore: Xavi

Orario e dove vederla in tv

 Barcellona-Napoli (fischio d'inizio alle 21) sarà trasmessa in diretta da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite e 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 252 del satellite). Disponibile anche lo streaming sul dispositivo SkyGo. La partita sarà inoltre trasmessa da DAZN, la cui app è disponibile anche sui dispositivi TIMvision Box, Amazon Fire TV Stick, Google Chromecast, PlayStation 4/5 e Xbox (One, One S, One X, Series X e Series S). La partita sarà inoltre trasmessa in diretta e in chiaro sul canale TV8 (numero 8 del digitale terrestre e 125 di Sky) e in diretta streaming attraverso il proprio portale ufficiale.

Qui Napoli

 Rispetto alla gara di andata Spalletti recupera Insigne e Politano: solo il primo tuttavia sembra destinato a una maglia da titolare, mentre l'ex Inter si candida per entrare a partita in corso. La punta sarà Osimhen, assistito proprio dal capitano e da Elmas e Zielinski, forse gli azzurri al momento più in forma. Di umore opposto è Ospina, che dopo l'erroraccio di Cagliari potrebbe avere subito l'occasione di riscattarsi: con buona pace di Meret. In difesa toccherà a Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani e Mario Rui, con Demme e Fabian Ruiz a centrocampo.

Qui Barcellona

L'obiettivo di Xavi sarà plasmare un Barcellona ancora più offensivo di quello ammirato al Camp Nou: stavolta possibilmente senza sprecare tante occasioni come successo nel primo round. Per farlo l'ex grande regista si affiderà a un tridente composto da Traoré, Ferran Torres e Gavi, con riserve di lusso del calibro di Aubameyang e Dembélé pronti a subentrare dalla panchina. In mediana spazio alla qualità di De Jong, Busquets e Pedri, mentre in difesa, a protezione di Ter Stegen, toccherà a Dest, Mingueza, Garcia e Jordi Alba.

Napoli, a Cagliari altro esame di maturità fallito
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?