Napoli-Barcellona 1-1, il gol di Mertens (Ansa)
Napoli-Barcellona 1-1, il gol di Mertens (Ansa)

Napoli, 25 febbraio 2020 - Finisce con un 1-1 il primo round degli ottavi di Champions League tra Napoli e Barcellona. Al vantaggio azzurro firmato Mertens, da stasera il miglior marcatore della storia del club partenopeo insieme ad Hamsik, ha risposto nella ripresa la zampata di Griezmann, che limita così i danni per i suoi in una serata appannata: dal fantasma di Messi al nervosismo di Vidal, espulso nel finale e così indisponibile per il match di ritorno, nel quale la banda Gattuso sarà chiamata all'impresa al Camp Nou.

MERTENS DA RECORD - I primi minuti del match sono di studio: il Napoli invita al pressing alto il Barcellona che, dal canto suo, mantiene il pallino del gioco. Fino al 30' di occasioni però non ce ne sono, ma alla prima i partenopei passano: Umtiti sbaglia, Zielinski porta la sfera e serve Mertens, che dal limite trova una conclusione a giro che non lascia scampo a Ter Stegen. Il belga sale così a 121 reti con la maglia azzurra, diventando insieme ad Hamsik il miglior marcatore di tutti i tempi di una squadra che mantiene lo stesso spartito per il resto della frazione iniziale: linee strette che chiudono ogni spazio ai catalani, molto imprecisi dalla trequarti in su nonostante un pressing costante sui portatori di palla dei padroni di casa. Anzi, è addirittura il Napoli ad andare più vicino al gol al 42', quando Mario Rui sventaglia per Callejon, che di prima consegna la sfera a Manolas, rimasto in posizione avanzata dopo un calcio di punizione: il greco gira col mancino e sfiora il punto del raddoppio.

GRIEZMANN PAREGGIA - La serata da record di Mertens viene parzialmente oscurata dall'infortunio occorso all'alba della ripresa per mano di Busquets, ammonito: il belga al 54' cede il passo a Milik. L'inerzia del match comincia così a cambiare: è il 57' e Semedo si inserisce alle spalle di Mario Rui e confeziona un assist al bacio per Griezmann, che non sbaglia. Il Napoli prova a reagire con la sventola da posizione defilata di Insigne, ma stavolta Ter Stegen ci arriva: il portiere ospite si ripete anche su Callejon, ma per la verità è più quest'ultimo a centrarlo divorandosi il colpo del possibile nuovo vantaggio. Al 74' è proprio il numero 7 a uscire per Politano, mentre poco dopo Gattuso getta nella mischia Allan in luogo di Demme. Non succede più nulla a parte un tiro a giro di Insigne di poco fuori e il doppio giallo comminato da Brych a un nervoso Vidal: la gara di andata termina con un 1-1 che soddisfa maggiormente i catalani.