Petagna esulta (Alive)
Petagna esulta (Alive)

Napoli, 19 ottobre 2020 - Dopo l'esaltante vittoria contro l'Atalanta le buone notizie per Gennaro Gattuso non sono finite: si avvicina a grandi passi il recupero completo di capitan Insigne, che oggi ha lavorato totalmente in gruppo andando così ad allungare ulteriormente una rosa già molto ricca e profonda.

Allarme Covid

Un ottimo viatico in vista del debutto in Europa League, una competizione che stavolta il Napoli non vuole snobbare. Resta però l'esigenza di far ruotare i vari protagonisti, tra cui giocatori che devono aumentare il proprio minutaggio o chi deve ancora esordire in stagione. Due nomi su tutti: per la prima categoria Petagna, per la seconda Rrahmani. Possibile che entrambi abbiano la loro chance contro l'AZ Alkmaar, match che dovrebbe disputarsi regolarmente nonostante il focolaio di Covid all'interno della squadra olandese: i fatti di Juventus-Napoli tuttavia non fanno escludere a priori un altro intervento delle autorità per fermare una partita ancora più a rischio di quanto non lo fosse quella di Torino. Fino a nuovo ordine Gattuso preferisce però pensare solo al campo: come dargli torto, specialmente in un momento del genere? Gli azzurri volano e l'impressione è che molto del potenziale sia ancora inesploso. Si comincia dai pali, dove dovrebbe riaffacciarsi Meret, che ringrazia così come Aurelio De Laurentiis, notoriamente un grande estimatore del friulano. Viaggia verso un posto dal 1' anche Maksimovic, a meno che la scelta non ricada su Rrahmani: difficile infatti che Gattuso si privi contemporaneamente di Manolas e Koulibaly, a maggior ragione ora che la coppia comincia davvero ad amalgamarsi.

Petagna in rampa di lancio

Le opzioni non mancano anche sulle corsie: a sinistra esiste addirittura un ballottaggio per far rifiatare Hysaj, con Mario Rui e Ghoulam a contendersi il posto. L'albanese in realtà potrebbe giocare anche contro l'AZ: molto dipenderà dalle condizioni di Di Lorenzo a destra. Le scelte si accorciano leggermente a centrocampo alla luce della perdurante indisponibilità di Zielinski ed Elmas e della quasi impossibilità di Bakayoko di giocare due gare di fila dopo 6 mesi di stop: scalda i motori uno tra Demme e Lobotka, con Fabian Ruiz che viaggia invece verso la conferma. Per quanto riguarda l'attacco si diceva di Petagna, in rampa di lancio anche grazie all'assenza nella lista di Llorente e Milik: sugli esterni le opzioni per Gattuso si assottigliano ma solo a livello numerico, perché in effetti tenere in panchina questi Lozano e Politano sembra difficile.

Leggi anche - Dinamo Kiev-Juventus, le probabili formazioni