Luciano Spalletti (Ansa)
Luciano Spalletti (Ansa)

Napoli, 8 agosto 2021 - Con un gol per tempo il Napoli riesce a mantenere privo di pareggi o sconfitte il proprio cammino estivo: per gli azzurri nella bella stagione maturano solo vittorie e a cadere nel pomeriggio è stato l'Ascoli, protagonista in particolare di una prima frazione di buon livello culminata nel pareggio messo a referto da Bidaoui dopo l'iniziale vantaggio siglato da Insigne dal dischetto. Nella ripresa ci pensa il neo entrato Elmas a riportare avanti gli azzurri, apparsi nella ripresa in calo di condizione: nulla di preoccupante specialmente se si considerano i carichi di lavoro a cui sono attualmente sottoposti da Spalletti.

Milan-Real Madrid 0-0. Palo di Hernandez. Maignan para un rigore

Primo tempo

Il Napoli inizia con il piede giusto, come si evince dalla botta di poco a lato scoccata da Fabian Ruiz al 4': i frutti veri del buon esordio di gara vengono però raccolti al 7', quando Osimhen viene steso in area e Insigne trasforma senza problemi il seguente rigore. Gli azzurri insistono e al 9' colpiscono il palo con Zielinski, che aveva recuperato la sfera dopo una carambola tra proprio il capitano e un difensore dell'Ascoli, che a sorpresa pareggia praticamente al primo affondo: è il 24' e i bianconeri guadagnano un angolo battuto corto e poi trasformato in un pallone alto che sorprende Meret, favorendo così l'inserimento vincente di Bidaoui. Il gol subito di fatto manda in confusione il Napoli, che fino al termine della frazione iniziale riesce a costruire poco o nulla: gli unici sussulti arrivano dagli sviluppi di qualche corner e da diversi tentativi dalla media distanza, ma in nessuno dei suddetti casi viene prodotto qualcosa degno di nota.

Secondo tempo

Gli azzurri provano a cambiare spartito già all'alba della ripresa, quando Osimhen riceve in profondità da Zielinski, vince un controllo e spara un diagonale decisamente troppo aperto: il medesimo asse si ripropone poco dopo, con il nigeriano che neanche di testa sfodera la giusta mira. Al 59' Spalletti prova a mescolare le carte avviando la girandola delle sostituzioni: tra i volti nuovi c'è Elmas, che già al 62' riporta in vantaggio il Napoli concretizzando un bel suggerimento nello stretto di Insigne. Da quel momento in poi gli azzurri, in evidente calo fisico a causa dei grandi carichi di lavoro a cui sono sottoposti, si impegnano più che altro per controllare il risultato acquisito: la missione riesce e così il cammino estivo della squadra di Spalletti rimane formato da sole vittorie, in attesa ovviamente degli appuntamenti ufficiali.

Leggi anche - Napoli, cala il gelo tra De Laurentiis e Insigne