Josè Mourinho
Josè Mourinho

Roma, 4 maggio 2021 - L'annuncio a sorpresa di Jose Mourinho ha scosso la Roma: il portoghese sarà il nuovo allenatore dei giallorossi e già cominciano a delinearsi i nuovi progetti per il futuro di questa squadra, con un mercato che si preannuncia infuocato.

Cosa porta Mourinho alla Roma

L'annuncio della Roma: "Addio a Fonseca"

La benedizione di Capello

A commentare la scelta del nuovo allenatore ci ha pensato un altro nome illustre, con un passato fortemente legato alla storia della Roma. "È un allenatore di grande prestigio e di grande esperienza. E soprattutto è un allenatore che conosce bene l’Italia. Così è tutto molto più facile", ha esordito Fabio Capello, l'ultimo allenatore in grado di regalare uno scudetto ai giallorossi nella stagione 2000/01. Mourinho spera di ripercorrere i suoi passi già a partire dal prossimo campionato, in cui ci sarà una vera e propria ricostruzione che partirà dal mercato della prossima estate e passerà inevitabilmente per la ricerca di un nuovo grande nome per l'attacco.

Servono nuovi nomi

L'esperienza di Mourinho sarà un fattore fondamentale per permettere alla Roma di ripartire: dopo l'esperienza fallimentare al Tottenham il portoghese ha bisogno di vincere un trofeo per invertire la rotta, un'ambizione che condivide fortemente con il club giallorosso desideroso di ampliare la sua bacheca. E in questo senso l'ambiente romano potrebbe aiutare tanto l'allenatore secondo Capello: "Roma è una piazza difficile ma lui nelle piazze difficili si esalta. Spero per i tifosi romanisti che faccia tanto bene come ha fatto all’Inter". Uno dei fattori più importanti però sarà quello di scegliere i giocatori giusti per far rendere al meglio il suo progetto: "Ma attenzione: Non basta prendere un allenatore importante per vincere, ci vogliono anche i giocatori".

Leggi anche - Roma, Fonseca saluterà alla fine della stagione