Silvio Berlusconi con la maglia del Monza
Silvio Berlusconi con la maglia del Monza

Monza, 8 giugno 2020 - A 19 anni di distanza dall'ultima volta, il Monza ritrova la serie B, grazie alla decisione del Consiglio Federale di ufficializzare la promozione delle tre capoliste dei gironi di C. Un primo, grande traguardo per la società del presidente Silvio Berlusconi, che non ha nascosto tutta la sua felicità per l'esito. "Non ho mai avuto dubbi che potessimo ambire alla Cadetteria - ha raccontato l'ex numero uno del Milan a 'Il Cittadino di Monza e della Brianza' - Siamo partiti in testa e lì siamo sempre rimasti, incrementando sempre più il vantaggio fino a un margine di 16 punti alla 27esima giornata quando abbiamo dovuto fermarci". 

Un cammino da record (18 vittorie, sette pareggi e appena due sconfitte) quello della truppa guidata da mister Christian Brocchi, che nella prossima stagione - per ammissione dello stesso Berlusconi - punterà alla serie A. "Allestiremo una squadra per lottare per il vertice - le parole del presidente dei brianzoli - La promozione dipende da tanti fattori, alcuni dei quali imprevedibili. Per quanto riguarda quelli prevedibili faremo del nostro meglio per sfruttarli a nostro vantaggio. Il rapporto con la squadra? L’innamoramento per un gruppo che senti tuo e lo è, non può essere che totale. Con i ragazzi e l’allenatore faccio quello che ho sempre fatto al Milan. Li sento, li consiglio, li stimolo, mi complimento per il loro comportamento in campo e mi spingo a fare delle osservazioni se c’è nel loro comportamento qualcosa che non va".