Milano, 12 gennaio 2018 - L'avventura di Vincenzo Montella sulla panchina del Siviglia sarebbe potuta iniziare meglio, almeno per quanto riguarda il campionato, visto il 3 a 5 casalingo subito nel derby con il Betis, ma in Copa del Rey il discorso cambia. L'Aeroplanino ha messo le ali alla propria squadra, che si è aggiudicata entrambe i confronti con il Cadice. Prima il 2 a 0 in trasferta all'esordio del tecnico campano sulla panchina degli spagnoli, poi il 2 a 1 di ieri sera nel ritorno della sfida valida per gli ottavi di finale. In attesa della partita di domenica con l'Alavés, nella quale l'ex Milan cercherà la sua prima vittoria in Liga, non sono arrivate parole proprio al miele nei confronti del nuovo allenatore del Siviglia.

A lanciare l'attacco contro Montella e contro la scelta del club andaluso di esonerare Berizzo, è stato nientemeno che Diego Armando Maradona. El Pibe de Oro ha postato sul proprio profilo Instagram una foto che immortala il titolo di un articolo in cui Oscar Arias, direttore sportivo del Siviglia, dichiara: "Con Montella vedremo il Siviglia che abbiamo in mente". E sotto all'immagine Maradona ha commentato, com'è nel suo stile, senza peli sulla lingua. "Una follia che Montella occupi il posto di Berizzo, quando Montella è stato cacciato in malo modo dal Milan - sottolinea l'argentino - E ci sono mille altri allenatori che possono occupare quel posto. Non possono essere i procuratori a comandare nel calcio. Doveva rimanere Berizzo. Serve un cambiamento".

Suso, Maldive e coccole

Cambiamento che invece non si profila all'orizzonte, a maggior ragione dopo la vittoria del Siviglia in Copa del Rey. Ma adesso a Montella serve sbloccarsi in campionato per provare a inseguire un piazzamento Champions e per rispondere sul campo alle dichiarazioni di Maradona, uno che, a differenza dell'Aeroplanino, ha davvero fallito da allenatore. Basti pensare al fallimento nei Mondiali del 2010 da commissario tecnico dell'Argentina. Ma questa evidentemente è un'altra storia.