Vincenzo Montella
Vincenzo Montella

Firenze, 21 maggio 2019 - La Fiorentina continua il suo calvario nella settimana della verità sulla permanenza in Serie A o meno: non ci sarà Vincenzo Montella sulla panchina viola in vista della partita contro il Genoa a causa di una squalifica di due giornate attribuita oggi dal Giudice Sportivo. Il motivo è da ricondurre al finale di gara tra Parma e Fiorentina, con l'allenatore viola che prima ha aggredito verbalmente il quarto uomo e poi ha dato un colpo alla panchina, rompendone il vetro, che ha ferito involontariamente uno steward. Tali fatti sono riportati anche dalla nota del Giudice Sportivo “[...] per avere, al 48° del secondo tempo, con atteggiamento minaccioso e intimidatorio, rivolto agli Ufficiali di gara per tre volte espressioni ingiuriose; per avere, inoltre, all’atto dell’allontanamento sferrato con violenza un pugno ad un cartellone pubblicitario che cadendo procurava un lieve danno a uno steward“. 

Ma Montella non è l'unico sanzionato della società viola. Il suo vice Nicola Caccia, che sarà in panchina contro il Genoa, è stato ammonito con diffida per alcune proteste troppo irriverenti nei confronti della classe arbitrale, mentre Giancarlo Antognoni, sempre per questioni verbali rivolte agli arbitri, è stato inibito fino al 31 maggio. In conclusione, anche una multa di 3mila euro alla società per colpa di una bottiglietta di plastica lanciata dai tifosi della Fiorentina durante la partita, senza aver colpito nessuno. Un colpo probabilmente meno forte rispetto a quello subito con la sconfitta di Parma, ma che comunque continua a gettare benzina sul fuoco su una squadra che vive un momento tra il drammatico e il surreale, e che nell'ultima gara della stagione, quella che vale la permanenza nel massimo campionato, dovrà fare a meno del proprio allenatore.