L'esultanza delle francesi
L'esultanza delle francesi

Le Havre, 23 giugno 2019 - Sono stati necessari i supplementari per decretare la vincitrice tra Francia e Brasile, impegnate negli ottavi dei Mondiali Femminili 2019. A spuntarla, dopo che i 90' regolamentari si erano chiusi sull' 1-1 (reti di Gauvin e Thaisa), sono state le padrone di casa, che al 106' passano grazie all'inserimento di Henry. Ai quarti la Nazionale di Corinne Diacre se la vedrà con una tra Stati Uniti e Spagna, mentre stasera cala il sipario sulla generazione d'oro del Brasile.

ILLUSIONE GAUVIN - Il primo guizzo arriva al 9', firmato da Marta, che scarica una conclusione dal limite che termina a lato. E' molto più pericoloso il tentativo di Debinha al quarto d'ora: la numero 9 penetra e vede il suo tiro deviato in corner. La Francia dopo lo spavento sale di ritmo e al 23' passa in vantaggio, quando Diani scappa a destra e dalla linea di fondo fa partire un cross che Gauvin insacca di testa, non senza un forte contatto con Barbara: interviene quindi il Var, capitanato da Massimiliano Irrati, che segnala il fallo dell'attaccante transalpina. Il Brasile si rifà vedere in avanti al 38' sugli sviluppi di un corner calciato da Marta: brava Bouhaddi ad anticipare Cristiane (che poco dopo chiamerà all'intervento di piede il portiere di casa), mentre sul ribaltamento Henry scappa e serve Majri, ma la difesa ospite si salva.

HENRY DECISIVA - Al 52' si ripropone il copione del gol annullato: Diani supera Tavares e mette in mezzo per Gauvin, che segna in scivolata e stavolta senza la beffa del Var. Il Brasile risponde con la traversa colpita da Cristiane, ma la Francia a sua volta sfiora il raddoppio al 57', quando Barbara è imprecisa in uscita e permette a Renard di svettare, trovando però la risposta della difesa verdeoro. La stessa sorte spetta a Le Sommer, ma al 63' è sull'altro fronte che arriva il gol: Debinha crossa dalla sinistra e sul rinvio di Renard si fionda Thaisa, che con una gran bordata pareggia. Il finale sorride al Brasile, ma i tempi supplementari arrivano implacabili: nel primo le padrone di casa si rendono pericolose grazie ai corner battuti da Henry, con uno dei quali che innesca l'inzuccata centrale di Diani. Le verdeoro non stanno a guardare e al 105' sfiorano il vantaggio con la cavalcata di Debinha salvata sulla linea da Mbock-Bathy. Il secondo si apre con il gol della Francia, che arriva grazie al piattone di Henry su sviluppi di un piazzato. Il Brasile non reagisce e le transalpine staccano così il pass per i quarti.