Sergej Milinkovic-Savic
Sergej Milinkovic-Savic

ROMA, 29 maggio 2020 – Mentre la Serie A si appresta a ripartire e il calciomercato a spostare le proprie date di apertura e chiusura, le voci che vorrebbero Milinkovic-Savic in partenza non si placano. I club interessanti al centrocampista serbo sono sempre gli stessi: Paris Saint Germain e Manchester United insistono per soffiare a Lotito il talentuoso calciatore. A maggior ragione in questa stagione, nella quale la Lazio è finita sotto i riflettori per la grande stagione e Milinkovic ha compiuto quel salto che in molti gli avevano rimarcato: essere decisivo nelle partite più importanti. Prima il gol in finale di Coppa Italia, poi le reti che ribaltano il risultato contro Juventus e Inter. Insieme a Luis Alberto è il fulcro del gioco della Lazio che sogna in grande lo scudetto.

In Francia sono convinti però di poter strappare a Lotito il suo gioiello per una cifra intorno ai 60-70 milioni. Il patto fra il serbo e la società capitolina è però chiaro. Non ci si opporrà al suo trasferimento se il calciatore verrà pagato per il suo reale valore. La Lazio non si smuove da quella fatidica cifra di 100 milioni che accontenterebbe tutti. Un prezzo salato per un giocatore però di assoluto livello e ancora giovanissimo. Ma se la Francia chiama, l’Inghilterra risponde. Il Manchester United da tempo ha individuato in lui il sostituto di Pogba, che continua a flirtare con il Real Madrid e che porterebbe nelle casse inglesi un tesoretto importante. Sarebbe il rimpiazzo ideale. La Lazio è comunque convinta che Milinkovic rimarrà ancora a Roma, soprattutto dopo una stagione così. La Champions e magari la conquista dello scudetto potrebbero trattenerlo. Nella Capitale si trova bene, è amato da tutti, è cresciuto come meglio non avrebbe potuto. Lotito ha le sue carte da giocare e potrebbe decidere di premiarlo con un ulteriore ritocco dell’ingaggio, per portarlo a guadagnare cifre ancor più soddisfacenti.