A destra Gazidis (ANSA)
A destra Gazidis (ANSA)

Milano, 25 agosto 2020 – Un mercato oculato e senza spese folli, un progetto improntato sui giovani e sulla crescita costante e l’importanza della costruzione del nuovo stadio per avere un ulteriore slancio commerciale ma non solo. Sono questi i orincipali temi toccati dall’Amministratore Delegato del Milan Ivan Gazidis nella conferenza stampa che si è tenuta quest’oggi a Milanello, nel primo giorno di raduno dei rossoneri: “La squadra è giovane – ha detto Gazidis – e sta crescendo e in modo molto positivo. La nostra strategia punta sulla continuità ma non parlo solo di giocatori giovani perché serve il giusto mix tra giocatori giovani ed esperti. Vogliamo rafforzare ancora la rosa. La nostra sfida è quella di migliorare la squadra e portare la società verso un equilibrio sostenibile e virtuoso. Su questo fronte la costruzione del nuovo stadio è un aspetto fondamentale. Stiamo lavorando sodo e non vediamo l’ora di raccogliere i frutti anche se potrebbe essere necessario più di un anno”.

Sul fronte del mercato, come ha sottolineato anche Paolo Maldini, una delle priorità è la conferma di Zlatan Ibrahimovic. Su questo fronte su permane la fiducia anche dello stesso Gazidis: “Zlatan ha avuto un ruolo fondamentale nelle dinamiche di squadra sin dal suo arrivo e vorremmo che continuasse ad averlo. Stiamo facendo tutto il possibile per chiudere positivamente questa trattativa. Personalmente sono ottimista sulla felice conclusione di questa negoziazione”. Inevitabile un occhio ai conti, con la scure del Fair Play Finanziario UEFA sullo sfondo: “La nostra proprietà è forte e solida e ha fatto investimenti importanti. Tra le nostre sfide c’è anche quella di rispettare il Fair Play Finanziario. Lo scorso anno abbiamo avuto perdite per 150 milioni e dobbiamo tenere sotto controllo questa situazione. Il mercato sarà insolito e potrebbero esserci movimenti verso la fine della sessione. Ci faremo trovare pronti”. In chiusura il manager sudafricano ha stretto una sorta di patto con i tifosi: “Stiamo facendo un lavoro complesso e che richiede scelte difficili, ma ci muoviamo con passione per riportare il Milan dove merita di stare. Ci vorrà tempo e pazienza, ma noi e la squadra abbiamo bisogno del vostro supporto e della vostra fiducia. Servirà unità. Dovremo lavorare insieme in un'unica direzione e vi chiediamo di venire con noi in questo viaggio e di credere nel lavoro che stiamo svolgendo. Io sono convinto che il club sta crescendo nella via giusta e che il nome del Milan sarà rispettato ovunque”,