Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
1 apr 2022

Milan, Tomori: "Qui sto bene. Per fare qualcosa di eccezionale dobbiamo alzare il livello"

Il centrale inglese ha parlato a pochi giorni dal match contro il Bologna

1 apr 2022
matteo airoldi
Sport
Tomori (ANSA)
Tomori (ANSA)
Tomori (ANSA)
Tomori (ANSA)

Milano, 31 marzo 2022 – Con il rientro a Milanello di tutti i giocatori impegnati nelle ultime due settimane con le rispettive nazionali è entrata nel vivo la marcia di avvicinamento del Milan alla partita di lunedì contro il Bologna, fondamentale per la lotta scudetto con Inter e Napoli. Proprio in vista del match contro i rossoblu è intervenuto Fikayo Tomori – pedina indispensabile dello scacchiere di Pioli –ù che ha parlato ai microfoni di Milan TV del momento dei rossoneri: “Sappiamo che questa stagione è importante anche perché siamo di essere in una buona posizione di classifica. Per fare qualcosa di eccezionale dobbiamo però alzare ancora il livello. Siamo carichi ma tranquilli”. Speriamo di poter vincere contro i rossoblu. Ci prepariamo per vincere ogni partita e dare il massimo. Quando San Siro è pieno siamo ancora più carichi e concentrati. Specialmente in questo momento della stagione abbiamo la sensazione nella pancia di dover dare il massimo e poi pensare alla partita successiva”.

Il feeling con il Milan e il compagno di reparto Kalulu

Il centrale inglese ha poi parlato del grande feeling che ha con tutto l’ambiente rossonero: “Quando sono arrivato qui ero eccitato di poter giocare per il Milan, per la squadra, lo staff, Maldini, Massara e Gazidis. Tutto mi ha fatto sentire come a casa, come in Inghilterra. Sono qui da un anno e pochi mesi ma mi sembra di esserci da molto più tempo. Sto molto bene qui e sono tanto felice”. Tomori ha infine speso parole d’elogio per il giovane Pierre Kalulu, diventato suo compagno di reparto dopo l’infortunio occorso a Kjaer: “E’ un gran giocatore. Cerca sempre di imparare da me, Romagnoli, Kjaer e dal mister, ma anche io voglio imparare da lui. Giochiamo con fiducia e siamo un bel momento. Dobbiamo solo continuare così”. Poi ha scherzato: “Ha segnato un gol e quindi adesso devo farlo anche io, ma se vinciamo e non segno sono contento comunque”.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?