Stefano Pioli (Ansa)
Stefano Pioli (Ansa)

Milano, 14 dicembre 2020 – Sarà la Stella Rossa Belgrado – arrivata seconda nel girone L – l’avversaria del Milan ai sedicesimi di Europa League che si disputeranno a Belgrado il 18 febbraio e a Milano il 25. Così ha stabilito oggi l’urna UEFA di Nyon, rievocando dolci ricordi nei tifosi rossoneri: contro i serbi, il Milan non ha mai perso nelle competizioni europee e nei due incroci di Coppa dei Campioni e Champions League è uscito sempre vincente andando poi a conquistare il trofeo, nel 1989 e nel 2007. Emozioni evocate all’agenzia ansa anche da Stefano Pioli: “Sarà emozionante tornare in una città legata a una pagina storica del grande Milan". Sugli avversari poi il tecnico emiliano ha speso parole di grande rispetto: “Sono una squadra ben strutturata, nel loro campionato sono primi con un largo vantaggio, ma noi abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti".

Le condizioni di Bennacer, Gabbia e Ibra

I rossoneri, intanto, si trovano a fare i conti con la situazione legata all’infermeria e in particolare alle condizioni di Matteo Gabbia e Ismael Bennacer, usciti entrambi anzitempo durante il match pareggiato ieri dai rossoneri contro il Parma. Il centrocampista ha rimediato una lesione al bicipite femorale destro mentre il difensore classe 1999 ha rimediato lo stiramento del collaterale con possibile interessamento del menisco esterno. Entrambi saranno rivalutati nei prossimi giorni ma con tutta probabilità il loro 2020 calcistico si conclude anzitempo. Oggi, invece, a Milanello era presente anche Zlatan Ibrahimovic che ha svolto la seduta di lavoro assieme ai compagni. Nonostante questo, però, è decisamente in forse la sua presenza mercoledì contro il Genoa.

Leggi anche - Sorteggio Champions ed Europa League: il tabellone degli ottavi e quello dei sedicesimi