Scaroni (ANSA)
Scaroni (ANSA)

Milano, 29 settembre 2021 – Fa ancora male in casa Milan il beffardo ko subito ieri sera in rimonta contro l’Atletico Madrid nel primo match casalingo di Champions League. Un ko che ha generato diverse polemiche per la conduzione arbitrale di Cakir; polemiche che ha cercato di spegnere non più tardi di oggi il presidente rossonero Paolo Scaroni, presente all’evento di Fondazione Milan "Restore The Music Milan": “Non parlo mai di arbitri – ha detto il numero uno del club di via Aldo Rossi – perché sono un argomento che va lasciato a parte. Le partite sono fatte di episodi e ieri ce ne sono stati alcuni per noi sfavorevoli ma nell’insieme resto fiducioso perché ho visto una bella squadra”. L’ottimismo del presidente rossonero è quindi immutato: “Una sconfitta è sempre dolorosa, però mi porto dietro ottimismo e fiducia perché ho visto un Milan combattivo e resiliente, che mi fa ben sperare in chiave futura. Anche per questo girone di Champions resto fiducioso perché questa squadra può battere chiunque”.
 

Pioli e la Champions



Scaroni ha poi speso parole di elogio per mister Stefano Pioli e il suo lavoro: “Sta facendo molto bene ed è riuscito a creare una squadra fatta di giovani che hanno vogliono stare assieme con spirito di ottimismo. Proseguendo su questa strada sono certo che i risultati arriveranno”. Il ritorno a San Siro è stata pura emozione e tra gli obbiettivi del futuro c’è quello di restare in pianta stabile nell’Europa che più conta: “E’ stato emozionante per tutti rivedere la Champions a San Siro. Dobbiamo cercare di restare stabilmente in Champions. Questo è l’obbiettivo futuro”.

Leggi anche - Europa League, 2a giornata: dove vedere in tv Lazio-Lokomotiv e Napoli-Spartak