Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
6 gen 2022
ada cotugno
Sport
6 gen 2022

Milan-Roma 3-1: finale infuocato, proteste e un super Maingan

Il portiere francese tiene a galla i rossoneri dalle incursioni degli avversari; partita a mille all'ora con due espulsioni per i giallorossi e un rigore sbagliato da Ibrahimovic

6 gen 2022
ada cotugno
Sport
AC Milan's French forward Olivier Giroud (2nd L), Roma's British defender Chris Smalling (3rd L) and Roma's Dutch defender Rick Karsdorp (unseen) argue during the Italian Serie A football match AC Milan and AS Roma at the San Siro stadium in Milan on January 6, 2022. (Photo by Miguel MEDINA / AFP)
Milan-Roma (Ansa)
AC Milan's French forward Olivier Giroud (2nd L), Roma's British defender Chris Smalling (3rd L) and Roma's Dutch defender Rick Karsdorp (unseen) argue during the Italian Serie A football match AC Milan and AS Roma at the San Siro stadium in Milan on January 6, 2022. (Photo by Miguel MEDINA / AFP)
Milan-Roma (Ansa)

Milano, 6 gennaio 2022- Un big match infuocato, senza un attimo di pausa e in bilico fino all'ultimo secondo: ad avere la meglio alla fine dei 90 minuti è il Milan che si porta a casa una preziosa vittoria per 3-1 e blinda il secondo posto dai possibili attacchi delle altre avversarie. La trasferta lascia tanta amarezza alla Roma che prima è esplosa per il calcio di rigore assegnato ai rossoneri e poi è stata costretta a chiudere la gara sotto di due uomini. Da sottolineare la grande segnata di Maignan, autore di tre parate fondamentali.

Serie A: risultati e classifica

Primo tempo

Il Milan comincia benissimo e dopo soltanto 8 minuti conquista un calcio di rigore per un tocco di braccio di Abraham che fa infuriare Mourinho e tutta la panchina giallorossa. Dal dischetto si presenta Giroud che non sbaglia e sblocca subito la partita. La Roma prova a rispondere allo svantaggio con ripartenze veloci, dando vita a una frazione di primo tempo dai ritmi altissimi. Al 17' però è sempre il Milan ad andare in gol, questa volta con Junior Messias che fa suo un pallone respinto dal palo e beffa Rui Patricio con un sinistro a giro. Il parziale è già pesante per la squadra ospite che però continua a essere viva: al 25' si accendono Abraham e Zaniolo, fermati solo dalle incredibili parate di Maignan che si fa trovare pronto su ogni tiro. Il miracolo più grande del portiere francese arriva poco prima dell'intervallo su una deviazione di Abraham che pochi secondi più tardi riesce a sfruttare un passaggio dalla distanza di Pellegrini per mettere in porta il pallone con un colpo di tacco e accorciare le distanze.

Secondo tempo

Anche nella ripresa i ritmi sono sempre gli stessi. La Roma vuole cercare il pareggio a tutti i costi, ma anche il Milan si sveglia e prima spreca una grande occasione con Krunic, poi Brahim Diaz manda il pallone direttamente sulla traversa. Il risultato resta bloccato grazie anche ad altri interventi provvidenziali di Maignan che al 59' devia un tiro rasoterra di Abraham, infuocato davanti alla porta e bloccato soltanto dalla grande serata del portiere rossonero, prezioso anche qualche minuti più tardi sul tentativo di Mkhitaryan. Al 75' il Milan trova un'altra traversa, questa volta con Florenzi, ma la partita si spacca in quell'istante per un doppio giallo sventolato a Karsdorp, costretto a lasciare il campo. Sotto di un uomo e con le energie ormai al limite, la Roma perde la presa sulla partita e i ragazzi di Pioli ne approfittano per segnare in velocità la rete del 3-1, firmata da Rafael Leao. Prima della fine c'è tempo anche per lo spettacolo offerto da Zlatan Ibrahimovic che prova a lasciare il segno sulla partita con un calcio di rigore regalato da Mancini (secondo espulso della serata), ma lo svedese non centra l'obiettivo e si fa ipnotizzare da Rui Patricio. Il Milan vince una partita importante e blinda il secondo posto; rammarico per la Roma fermata dalle super parate di Maignan e che adesso scivola fuori da tutte le coppe con il settimo posto in classifica.

Leggi anche - Lazio-Empoli 3-3

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?