Rebic (ANSA)
Rebic (ANSA)

Milano, 17 ottobre 2021 – Il giorno dopo la vittoria di grande carattere ottenuta in rimonta a spese del Verona, il Milan e Stefano Pioli tirano un forte sospiro di sollievo: gli esami strumentali a cui si è sottoposto in giornata Ante Rebic – uscito al sul finire del primo tempo della sfida contro gli scaligeri per un problema alla caviglia – hanno infatti escluso la presenza di lesioni capsulo-legamentose. L’attaccante croato verrà quindi monitorato costantemente dallo staff medico rossonero nelle prossime e non è esclusa a priori una sua presenza in campo martedì sera in campo contro il Porto in Champions League, anche se appare alquanto improbabile un suo impiego sin dal primo minuto della sfida.


Bakayoko torna in gruppo


Le buone notizie per mister Stefano Pioli – che anche contro il Porto sarà comunque costretto a fare ancora i conti con assenze pesanti come quelle di Theo Hernandez e Brahim Diaz, ancora positivi al Coronavirus – non sono però finite: oggi ha ricominciato ad allenarsi in gruppo anche Tiémoué Bakayoko. Il roccioso centrocampista francese ha infatti smaltito completamente il problema alla gamba sinistra accusato nel match giocato a settembre contro la Lazio – il primo della sua “seconda vita” rossonera – e quindi si appresta a tornare, probabilmente già nella trasferta portoghese di Champions, nella lista dei convocati per rimpolpare le rotazioni di un centrocampo che contro i “Dragoes” non potrà fare affidamento sullo squalificato Kessié.

Leggi anche - Napoli-Torino 1-0, Osimhen firma l'ottava vittoria consecutiva