Giunti (LaPresse)
Giunti (LaPresse)

Milano, 19 marzo 2019 – Mercoledì amaro in casa Milan: da Viareggio è infatti arrivata la notizia dell’eliminazione dei rossoneri agli ottavi di finale dell’omonimo torneo giovanile giunto alla sua settantaduesima edizione. I ragazzi guidati da Federico Giunti sono stati battuti in maniera piuttosto clamorosa dal Club Brugge che si è imposto per 6-4 ai calci di rigore dopo aver completato una strepitosa rimonta: il Milan era infatti passato in vantaggio al 60° minuto con un bellissimo sinistro vincente di Tsadjout ed era riuscito a portarsi sul 2-0, sette minuti più tardi, grazie ad Haidara. La formazione belga non si è però mai data per vinta ed è riuscita prima ad accorciare le distanze al 76° con la rete di Cambier e successivamente a pareggiare i conti, al 90°, con un penalty guadagnato dallo stesso Cambier e trasformato da De Wolf. Una doccia fredda che ha mandato in tilt i rossoneri, rimasti in 10 durante i supplementari per l’espulsione di Djalò. Ai rigori poi il Milan ha pagato a caro prezzo gli errori di Mionic e Martimbianco.

Nel frattempo la società di via Aldo Rossi ha ufficializzato la partecipazione della squadra di mister Gattuso all’edizione 2019 della International Champions Cup, un torneo che coinvolge i più prestigiosi club calcistici del Mondo e si gioca durante l‘estate. A momento, oltre ai rossoneri, sono già certi di partecipare alla ICC – che si gioca sui campi d’Europa, America e Asia – il Manchester United e il Benfica ma presto si aggiungeranno anche altre big d’Europa e sarà reso noto il programma completo della competizione in cui i rossoneri punteranno quantomeno a migliorare l’undicesimo posto finale dello scorso anno (l’Inter arrivò terza, la Juventus sesta e la Roma quindicesima).