Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Milano, 1 febbraio 2020 – Conquistate le semifinali di Coppa Italia e chiuso il mercato con gli innesti di Laxalt e Straelemaekers, il Milan può finalmente concentrarsi sull’impegno di campionato di domani pomeriggio contro il Verona (calcio di inizio alle ore 15 con diretta su Sky Sport). Appuntamento a cui non potranno partecipare Zlatan Ibrahimovic, Simon Kjaer (messi ko dall’influenza) e Rade Krunic che ha accusato un risentimento muscolare. Ad annunciare di fatto queste assenze è stato mister Stefano Pioli nella consueta conferenza stampa prepartita: “Ibrahimovic e Kjaer hanno l’influenza da qualche giorno mentre Krunic ha qualche altro piccolo problema”. Nonostante questa mini-emergenza però l’allenatore rossonero non vuol sentire scuse: “Abbiamo qualche difficoltà ma la squadra è pronta e vuole vincere”. Vincere ma anche continuare a migliorare e cavalcare questo buon momento: “Dobbiamo lavorare per provare ad essere sempre più efficaci. Un livello di intensità e concentrazione altissimo è fondamentale per fare delle buone prestazioni. Siamo concentrati sull’impegno di domani perché in gioco ci sono tre punti importanti”.

Dall’altra parte ci sarà un Verona che dopo un inizio di stagione balbettante ha ripreso rapidamente quota: “Loro stanno bene e stanno facendo un ottimo lavoro. Sono certo che giocheranno con grande determinazione. Juric sta facendo un ottimo lavoro. Sono ben messi in campo. Per noi si chiude una settimana un po’ particolare ma dovremo essere protagonisti di una partita attenta, lucida e dispendiosa. Sarà fondamentale approcciarla nel modo giusto”. Lo spirito giusto comunque non è di certo mancato ai rossoneri soprattutto in quest’ultimo periodo: “Se sei capace di soffrire hai più possibilità di arrivare poi alla vittoria. Dobbiamo insistere su questo aspetto. Siamo stati protagonisti di un ottimo mese di gennaio ma non abbiamo ancora fatto nulla. Non conta più, dobbiamo solo pensare a raggiungere i nostri obiettivi”. Infine Pioli ha parlato della sessione di calciomercato che si è appena conclusa e si è soffermato anche su Lucas Paquetà che a lungo è stato dato sul piede di partenza ma è poi restato: “Fortunatamente è finita la sessione. Fortunatamente abbiamo gestito bene questo periodo. Sono state fatte le scelte che mi aspettavo e sono soddisfatto del lavoro della società. Il gruppo è coeso e compatto e sono stati fatti innesti importanti. Per quanto riguarda Paquetà è un nostro giocatore e deve lavorare tanto e bene per farsi trovare pronto quando chiamato in causa. Sono certo che lo farà”.