11 mar 2022

Milan, Pioli: "Dobbiamo pensare a noi. La rimonta Juve? A me fa paura l'Empoli"

Il tecnico rossonero ha parlato alla vigilia della sfida contro i toscani

matteo airoldi
Sport
Pioli (ANSA)
Pioli (ANSA)

Milano, 11 marzo 2022 – Forte di un primato rafforzato con il successo sul Napoli, il Milan punta dritto alla sfida di domani sera contro l’Empoli (diretta su DAZN alle 20.45) con l’obbiettivo di portare a casa altri tre punti fondamentali per la corsa scudetto. L’umore è alto in casa rossonera ma Stefano Pioli non vuole distrazioni e guarda avanti: “Siamo sicuramente soddisfatti ma manca un ultimo gradino che è la prossima partita. Dobbiamo pensare al quotidiano. La squadra è concentrata e si è preparata molto bene”. Il salto di qualità dei rossoneri passerà anche da un miglioramento del rendimento con le medio-piccole: “Non dobbiamo essere ossessionati dal passato e dobbiamo pensare al fatto che ogni partita fa storia a sé. Dobbiamo giocare mettendo in campo qualità, continuità e ritmo per far emergere le nostre prerogative”.

La corsa in vetta, la rimonta della Juve, l’Empoli e i singoli

Quel che è certo è che il testa a testa in vetta sarà sempre più serrato vista anche l’uscita di scena dalla Champions dell’Inter: “E’ molto dura fare previsioni perché nessuno fino ad ora è riuscito ad allungare. Sono ancora sicuro del fatto che le prime cinque quadre siano molto forti e in grado di fare lunghe strisce positive. Il campionato è molto difficile”. Il suo Milan però non sente la pressione della vetta: “Vedo la mia squadra molto determinata, convinta dei propri mezzi e serena al punto giusto per affrontare al meglio il finale di stagione. Sapremo affrontare ogni gara con la giusta convinzione e determinazione”. Sulla risalita della Juve Pioli si concede una mezza battuta: “A me non fa paura la Juve ma l’Empoli domani perché all’andata hanno saputo metterci in difficoltà”. Ancora sugli avversari di domani: “Sono tecnici e dinamici e hanno un centrocampo a due vertici difficile da affrontare, ma sappiamo l’importanza della partita e ci arriveremo nel modo giusto”. Infine, sulla formazione titolare ha preferito non sbilanciarsi. Restano quindi aperti i ballottaggi al centro della difesa e sulla fascia sinistra per sostituire Hernandez, mentre Tonali potrebbe rifiatare: “Tra Kalulu e Romagnoli la scelta sarà tecnica. Cercherò come sempre di schierare la formazione migliore. Romagnoli sta bene e vedremo chi sceglierò. Florenzi mi è piaciuto con la Sampdoria e al momento lo preferirei a sinistra con Calabria a destra. Infine per quanto riguarda Tonali, sta bene così come Kessié, Bennacer e Diaz. Si gioca in undici ma è fondamentale avere alternative in panchina. Abbiamo i giocatori giusti per cominciare bene e cambiare le cose a gara in corso”.

Leggi anche - Serie A in tv: dove vedere le partite della giornata 29. Le probabili formazioni

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?