Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Milano, 2 aprile 2021 – Archiviata la pausa delle nazionali, il Milan di Stefano Pioli si appresta a ricominciare la sua corsa in campionato, domani alle 12.30 in casa contro la Sampdoria: “Entriamo nella fase chiave della stagione, in cui ogni partita è importante – ha detto il tecnico emiliano – e difficile. Bisogna dare il massimo per arrivare a fine campionato senza rimpianti”. Dall’altra parte domani ci sarà una Samp senza particolari velleità di classifica e forse proprio per questo più pericolosa: “Le qualità e le motivazioni fanno la differenza in queste partite. Noi saremo sicuramente motivati, ma loro vorranno dimostrare di essere all’altezza dell’impegno. Hanno un ottimo organico e un ottimo allenatore e sanno cambiare spesso pelle. Sarà una gara complicata”. Portare a casa i tre punti potrebbe tenere viva la pur flebile fiammella scudetto ma Pioli preferisce non pensarci: “Crediamo pienamente in ciò che facciamo. Lavoriamo con serenità e fiducia. Mancano ancora dieci partite che sono tante, la lotta sarà dura e dobbiamo pensare a una gara alla volta. La partita di domani come ho detto sarà difficile perché giochiamo contro una squadra motivata e ben allenata”.

Le condizioni dei rossoneri, il rientro di Bennacer e la situazione rinnovi

All’appuntamento arriva però in buone condizioni anche il Milan: “La squadra sta bene e arriva con la giusta condizione nel giusto momento. A Firenze è arrivata una prestazione di carattere contro una buona squadra. Abbiamo provato a fare la partita e poi l’abbiamo ripresa. Domani servirà una prestazione forte soprattutto sul piano mentale. Non credo che sarà perfetta ma dovremo lavorare molto”. Buone anche le condizioni di chi è rientrato dalle nazionali: “Se avessi potuto avrei concesso a tutti almeno cinque giorni di riposo. Chi è rimasto qui sta molto bene ma anche chi è rientrato dalle nazionali lo ha fatto in buone condizioni, a parte Brahim Diaz che ha qualche problema che valuteremo meglio domani”. Quasi certo il rientro dal 1’ di Bennacer: “Nella lettura degli spazi e nelle verticalizzazioni è molto importante per noi. Dovremo avere ritmo e restare compatti quando non avremo il possesso palla”. A guidare l’attacco ci sarà invece Zlatan Ibrahimovic: “Sta bene e l’ho sentito quotidianamente. Era contento di essere tornato in nazionale e ha fatto due allenamenti di grande livello. Sta benissimo”. In chiusura un accenno alla situazione dei contratti in scadenza che non preoccupano Pioli: “Vedo serenità negli occhi di Zlatan, Donnarumma e Calhanoglu. Il loro futuro lo scriviamo adesso perché per noi è fondamentale tornare in Champions. Sono concentrati e attenti”.

Leggi anche - Serie A, 29° giornata: probabili formazioni e orari tv