Stefano Pioli (Ansa)
Stefano Pioli (Ansa)

Milano, 2 gennaio 2021 - Archiviata la sosta natalizia, il Milan è pronto a tornare in campo per difendere con le unghie e con i denti il primato confermato dal successo all’ultimo respiro contro la Lazio. Domani alle 18 (diretta su Sky Sport) i rossoneri andranno infatti a far visita al Benevento per la prima gara del nuovo anno. Un impegno da non sottovalutare assolutamente nonostante il divario in classifica tra le due squadre: “Il Benevento sta bene e sta portando a casa risultati ottimi. Dovremo giocare da Milan e avere il giusto approccio alla gara perché sarà difficilissima. A Benevento diverse ottime squadre hanno perso punti pesanti”. Elogi anche per il mister dei campani, l’ex rossonero Pippo Inzaghi: “Lui è stato un grande bomber e un grande finalizzatore d’area. Certamente avrebbe fatto comodo anche a noi. Adesso è allenatore e questo mestiere comporta rischi, ma l’aspetto importante + avere idee, metodo e personalità, qualità che non mancano a Inzaghi e Pirlo che sono anche bravi allenatori e persone intelligenti”.

Gli obbiettivi, la sosta, la situazione infortunati e il mercato

Tra gli auspici del tecnico emiliano per il nuovo anno c’è anche quello di continuare nel solco tracciato nel 2020 ma senza pensare troppo al passato: “Un anno fa cominciammo a gettare le basi di questo cammino. Adesso abbiamo le fondamenta ma dobbiamo continuare ad avere la voglia di vincere e migliorarci. Nel 2020 abbiamo fatto cose positive e tutti hanno dato il massimo ma oramai è alle spalle e adesso dobbiamo pensare solo alla partita con il Benevento e ripartire con entusiasmo e fiducia e consapevoli di avere valori importanti. La stagione sarà lunga, bella e stimolante e noi dovremo pensare a una partita alla volta”. La sosta intanto potrebbe essere stata un’alleata per ricaricare le batterie: “E’ stata corta ma ci ha fatto bene perché avevamo speso tante energie. Vincere con la Lazio ci ha dato poi tanta fiducia. Ora dovremo cavalcare l’entusiasmo ma tenere presente che dovremo essere ancora più bravi a crescere perché i nostri avversari ci conoscono”.

Domani ci sarà Castillejo che ha recuperato dall’acciacco rimediato contro la Lazio ma mancherà ancora Zlatan Ibrahimovic che però, assicura Pioli, non è distratto dai futuri impegni al Festival di San Remo: “Castillejo ha recuperato e sarà tra i convocati. Difficile fare previsioni per gli altri infortunati. Per quanto riguarda Ibra è concentrato sul suo ritorno in campo e non su Sanremo. Ci aveva avvisati per tempo e saprà cogliere quell’occasione per dimostrare ancor di più di essere un campione e aiutarci lo stesso”. Il finale è sul mercato: “L’obbiettivo principale è il recupero degli infortunati perché al completo siamo competitivi su tutti i fronti. Poi se quando inizierà il mercato si presenteranno opportunità ci faremo trovare pronti”.

Leggi anche - Serie A, le partite della 15esima giornata: probabili formazioni e orari tv