Pioli (ANSA)
Pioli (ANSA)

Milano, 18 ottobre 2021 – In casa Milan non c’è neppure il tempo di godersi la vittoria in rimonta ottenuta con grande carattere a spese del Verona. Domani sera alle 21 (diretta su Canale 5 e Sky Sport), infatti, i rossoneri andranno a far visita al Porto per cercare di conquistare i loro primi punti in Champions League e tenere vivo ogni discorso qualificazione: “Il Porto è un avversario solido, compatto – spiegato mister Stefano Pioli nella conferenza della vigilia – e dotato di un allenatore preparato e di giocatori forti. Dovremo fare i conti con le difficoltà tipiche delle partite di alto livello”. La lucidità e la continuità all’interno del match saranno chiavi importanti, aspetti sui quali i rossoneri hanno molto lavorato: “Dovremo restare luci e concentrati per tutta la partita. Nelle prime due gare abbiamo pagato a caro prezzo piccoli dettagli e disattenzioni difensive”. La gara con il Porto potrebbe essere il primo passo per tornare grandi anche in Europa: “Manca ancora tanto per arrivarci ma siamo sulla giusta strada. Ci sono ancora diversi step da superare e la gara di domani è il primo. La squadra ha grande voglia di portare a casa un grande risultato anche in Champions”.

I singoli

La partita contro i “Dragoes” sarà con tutta probabilità quella del ritorno in campo in Champions di Zlatan Ibrahimovic che però difficilmente partirà dal 1’: “Sta meglio e contro il Verona ha già giocato un quarto d’ora. Potrà probabilmente aumentare il suo minutaggio ma non ha ancora molti minuti nelle gambe”. Lo svedese è atteso da un grande duello con il difensore portoghese Pepe: “Entrambi hanno un forte temperamento. Avere Ibra in buona condizione è importante perché lui può affrontare qualsiasi avversario”. Chi sulla trequarti si gioca un posto da titolare con Daniel Maldini, vista l’assenza di Brahim Diaz, è Rade Krunic: “Ha avuto un buon impatto contro il Verona e si giocherà la maglia da titolare con Maldini. Per tornare al 100% dopo un infortunio bisogna giocare. Lui ora sta bene e potrà giocare”. Praticamente certo di un posto da titolare in mediana, con la squalifica di Kessié, Ismael Bennacer: “E’ tornato in ottime condizioni ed è pronto per giocare”. Infine, il tecnico rossonero ha elogiato Rafael Leao, protagonista di un grande inizio di stagione: “E’ più consapevole dei suoi mezzi e più presente nel match. Sta facendo molto bene ma può fare ancora meglio perché ha un grandissimo potenziale”.

Leggi anche - Champions League, probabili formazioni e orari tv