Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Torino, 11 maggio 2021 – Il rotondo successo ottenuto a spese della Juventus ha prepotentemente rilanciato le quotazioni Champions del Milan, ma Stefano Pioli – alla vigilia del turno infrasettimanale contro il Torino (calcio d’inizio domani sera alle 20.45 e diretta su Sky Sport Serie A) – ha voluto tenere i piedi ben piantati per terra: “Tra le nostre qualità c’è l’equilibrio – ha detto il tecnico emiliano –. Abbiamo gioito per la vittoria sulla Juve ma stiamo già pensando al Torino. La gara di domani è importantissima perché dobbiamo ancora fare punti per raggiungere il nostro obiettivo. La vittoria di domenica ci ha dato grande fiducia ma sappiamo di non aver ancora fatto nulla. Mancano tre partite e dobbiamo ancora avere questo atteggiamento. Ogni partita presenta difficoltà e l’essere squadra sta nel saperle superare”.

Serie A: formazioni e diretta della 36esima giornata

Anche il Torino cerca punti per la salvezza e servirà quindi una gara di spessore: “Dovremo cercare di sfruttare gli spazi e coprire bene il campo. Sono sempre preoccupato prima di una partita. Non so se ci aspetteranno bassi o presseranno alti. Noi dovremo fare la nostra partita e proseguire nel solco tracciato contro la Juve. Servirà lo stesso spirito perché siamo nel momento chiave della stagione”.


L’assenza di Ibra e il futuro di Donnarumma

All’appello mancherà però Zlatan Ibrahimovic che proprio domenica ha accusato un problema al ginocchio: “E’ stata l’unica nota stonata del match contro la Juventus. Ha subito una leggera distorsione e salterà sicuramente le gare contro Torino e Cagliari”. Anche senza il suo totem, però, i rossoneri dovranno cercare do sfruttare le loro qualità: “L’obbiettivo è questo. Rebic ha altre caratteristiche. Domenica abbiamo attaccato bene la profondità e giocato bene tra le linee. Dobbiamo essere sempre pronti ad infilarci negli spazi che gli avversari non riescono a chiudere. Una squadra matura fa le scelte giuste al momento giusto e noi domenica lo abbiamo fatto”. Al posto dello squalificato Saelemaekers potrebbe invece giocare Dalot: “E’ più terzino ma potrebbe essere una possibilità”. In chiusura Pioli ha poi dribblato ancora una volta l’argomento legato al futuro di Gianluigi Donnarumma: “E’ un professionista ed è concentrato su queste ultime tre partite di campionato. Le somme si tireranno dal 24 maggio in poi. Fino a quel momento nessuno parlerà del futuro”.

Leggi anche - Juventus, Pirlo: "Non dobbiamo rassegnarci. Bisogna onorare la maglia"