Pioli (ANSA)
Pioli (ANSA)

Milano, 31 ottobre 2020 - Il Milan, dopo il convincente successo ottenuto in Europa League, si appresta a tornare subito in campo per affrontare nel lunch match di domani alle 12.30 (diretta su Dazn) l’Udinese di Gotti che i rossoneri vogliono assolutamente battere per proseguire la striscia positiva arrivata a 23° risultati utili consecutivi e per restare in testa alla classifica: “Quella contro l’Udinese – ha detto Stefano Pioli in conferenza stampa – sarà una partita difficile, perché l’avversario è tosto e ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato. Per come ragioniamo noi ogni partita è la più importante e siccome domani saremo in testa vorremmo rimanerci”.

Pioli però non sembra stupito di quanto fatto sino a ora dai suoi: “Non lo sono perché ho sempre avuto molta fiducia nei miei ragazzi e ho sempre sperato in questa crescita di risultati, poi chiaramente io cerco pensare positivo anche se è vero che pensare a questa striscia di risultati poteva essere difficile per chiunque”. L’idea che questo momento così magico possa finire non spaventa però il tecnico rossonero, che poi ha preferito non rispondere a chi è ancora scettico nei confronti del Milan: “Questo pensiero non ci appartiene. Perché dobbiamo pensare alla sconfitta? Dobbiamo solo dare il massimo e pensare di poter vincere ogni partita e di avere le qualità per farlo. Quando non dovesse succedere affronteremo la cosa e la supereremo. Per quanto riguarda chi è scettico dico che ognuno può pensarla come meglio crede e noi puntiamo a fare il massimo partita dopo partita. Il calcio è un ambiente senza equilibrio ma noi dobbiamo averlo. Il calcio è bello perché chiunque può parlare e le critiche vanno accettate. A noi sta solo il compito di dimostrare di essere competitivi”.

Rebic recuperato, Gabbia e Castillejo assenti

Una buona notizia arriva dall’infermeria. Ante Rebic ha infatti recuperato dal problema alla spalla rimediato contro lo Spezia: “Rebic è nuovamente disponibile e convocato. Ha fatto bene negli ultimi allenamenti e domani potrebbe entrare a partita in corso. Ancora assente invece Matteo Gabbia che come Donnarumma e Hauge ha debellato il coronavirus: “Credo che Matteo possa tornare disponibile contro il Lille. Dietro abbiamo avuto un po’ di problemi e siamo stati corti costringendo Romagnoli e Kjaer agli straordinari ma Gabbia quando chiamato in causa si è sempre fatto trovare pronto”. Davanti mancherà invece Samu Castillejo, alle prese con un affaticamento muscolare: “Ha avuto un affaticamento questa mattina ed è meglio preservarlo visti i tanti impegni futuri”. Pioli in chiusura non ha poi voluto sbilanciarsi sulle possibilità scudetto dei suoi: “La squadra è convinta di essere forte e va bene che i ragazzi la pensino così. Domani ci sarà un’altra occasione per dimostrarlo con i fatti, l’unica cosa che conta. Il nostro obiettivo è vincere e divertirci giocando il calcio che ci piace”.

Leggi anche - Formula 1 Gp Imola, Bottas in pole davanti a Hamilton. La griglia